Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Pescara. Controlli sulle strade con lo street control. Ecco quando e dove

domani mattina e il 30 pomeriggio in vari punti della città. Il sindaco: “Uscite annunciate perché la prevenzione funzioni più della sanzione”

Nei prossimi giorni la Polizia Municipale sarà operativa su alcune strade cittadine con l’apparecchiatura dello “street control”, si tratta di uno strumento che si affianca all'attività di pattuglia, mirato ad evitare il parcheggio in doppia fila. Il vigile rileva le auto in doppia fila, lo strumento le fotografa per il conseguente verbale. Le uscite già programmate al momento sono due, la prima è domani, mercoledì 27 gennaio, i controlli saranno attivi per tutta la mattinata lungo le seguenti strade: via Regina Margherita, via Fabrizi, via Venezia, via Chieti e Corso Vittorio Emanuele. La seconda uscita sarà invece nel pomeriggio di sabato 30 gennaio nella parte a sud della città, interesserà: via Marco Polo, via Conte di Ruvo, viale Pindaro, via Benedetto Croce.

“Avvisiamo – chiarisce il sindaco Marco Alessandrini – perché in questa fase ci preme più la sensibilizzazione dell’utenza che la sanzione. L’auspicio è infatti quello che la cittadinanza prenda nota e atto di questa attività e rispetti le regole, perché punta a vincere un fenomeno di degrado urbano e civile tipico della grande città qual è quello della sosta in doppia fila. Un fenomeno che interessa Pescara e interessa soprattutto le principali arterie di scorrimento, in centro e non solo, causando disagi sia agli automobilisti che ai pedoni, nonché al trasporto pubblico. Sarà infatti sulle strade più interessate dalla sosta selvaggia che lo street control agirà.

In accordo con il comandate della Polizia Municipale Carlo Maggitti e proprio al fine di dare maggiore importanza alla fase di prevenzione rispetto a quella della repressione, si sta fissando un vero e proprio calendario delle uscite di febbraio sia dello street control che dello speed control, vale a dire l’apparato che rileva la certificazione dell’auto (assicurazione, revisione), consultabile dagli automobilisti e che ci auguriamo funga anche da moralizzatore rispetto al problema della sosta in doppia fila, questo finché la convivenza con questi dispositivi non venga metabolizzata insieme al rispetto diffuso del Codice della Strada in nome di civiltà e sicurezza.

Infatti l’operatività di entrambi gli strumenti è stata resa possibile anche grazie a progetti relativi alla sicurezza stradale e all’ammodernamento tecnologico del corpo, che consentono verifiche tempestive delle condizioni dei veicoli e altrettanto tempestivi provvedimenti in caso di violazioni”.

Ultima modifica il Martedì, 26 Gennaio 2016 17:54
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…