Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Pescara. “La relazione di genere tra violenza, stereotipi e libertà”. I vincitori.

Si è svolta ieri presso la Sala Figlia di Iorio del Palazzo della Provincia di Pescara, la premiazione del Concorso bandito dalla Commissione Pari Opportunità della Provincia, presieduta da Romina Di Costanzo, dal titolo “La relazione di genere tra violenza, stereotipi e libertà”.

Concorso, rivolto agli istituti superiori della Provincia, con l’obiettivo di sensibilizzare e promuovere nei più giovani la riflessione relativa alla violenza di genere, che si configura ormai da anni come una vera emergenza sociale. Hanno aderito all’iniziativa gli studenti del liceo Scientifico “C. D’Ascanio” di Montesilvano, del Liceo classico “G. D’Annunzio” e del liceo artistico, musicale e coreutico “G. Misticoni – V. Bellisario” di Pescara che, sulla scorta dei documenti forniti dal bando, hanno sviluppato un pensiero sul tema, attraverso la produzione di un elaborato realizzato in diverse forme espressive. Il linguaggio privilegiato dai ragazzi è stato quello multimediale attraverso la produzione di oltre una ventina di video, di cui la giuria ne ha selezionato una rosa che è stata proiettata nel corso della manifestazione: quattro del liceo artistico Mi.Be: “Empateia” di Umberto Nestori, “ES” di Rebecca D’Anastasio, Opia di Alessia Cantò, “Empatia-Nero” di Claudia Brandolino), due del liceo scientifico C. D’Ascanio “Foto(grammi) dell’anima” di Marta Imbimbo, Liliana Micheli e Flavia Ruggeri e R(esistiamo) dei ragazzi della IV sez. I, Martina Bucciarelli, Rebecca Cerasa, Caterina Conte, Silvia D’Alonzo, Ilaria Di Giosaffatte, Martina Di Lodovico, Cecilia Fragassi, Simone Perna, Alessio Pezzotta e Chiara Triozzi. Tre le poesie in concorso “Senza voltarti” di Anastasia Piccirilli, “Senza titolo” di Carola Terrenzi del Liceo scientifico D’Ascanio e “Riflessi di lacrime” di Michaela Melchiorre del Liceo Classico D’Annunzio. A valutare i lavori una giuria di esperti: il pittore Gianfranco Zazzeroni, il regista Andrea Malandra, lo scrittore Omar D’Incecco, la giornalista Antonella Luccitti e la futura consigliera di Parità della Provincia di Pescara Danielle Mastrangelo. Cinque i premi assegnati, offerti dagli sponsor dell’iniziativa (Carocci Editore, Neo Edizioni e la libreria indipendente On the Road e da due private cittadine, la prof. Miriam Salladini e la dott.ssa Rita Latella). Vincitori per la sezione poesie Carola Terrenzi del liceo scientifico C. D’Ascanio, premio pittura a Bianca Miani del liceo classico D’Ascanio, per la sezione video, premio regia ad Alessia Cantò, premio comunicazione a Claudia Brandolino del liceo artistico Mi-Be e premio critica ai ragazzi della IV I del Liceo Scientifico D’Ascanio. All’iniziativa, ha partecipato anche il Presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, e l’attrice Tiziana Di Tonno che, oltre a interpretare i testi dei lavori in concorso, ha incantato la platea proponendo una toccante performance teatrale ispirata dai Monologhi “Ferite a morte” di Serena Dandini.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…