Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Pescara. Scarichi ancora a Fiume e mare “reflui non trattati”...liquame. Divieto balneabilità

Estate pescarese termina con amarezza. Ancora 48 ore di divieto di balneazione zona Fosso Vallelunga, Via Balilla, Via Galilei, Via Muzii. Ieri l'ordinanza del sindaco Alessandrini.

 

Dopo le piogge intense del 16 settembre 2016, avaria impianto e sistema collettori sulla costa, infine si svolge il solito copione: si scaricano i liquami a mare.

“Sversamenti fognari”, l'ordinanza n. 173 è molto chiara: sono stati “attivati gli scolmatori” e “reflui non trattati”, liquami, sono stati buttati in mare per l'ennesima volta nel fiume Pescara e nella zona di Fosso Vallelunga. 48 ore di divieto. Nel documento a firma del Sindaco Alessadrini si legge che l'Aca stessa ha comunicato, per l'ente gestore del sistema idrico il “non rispetto di quanto previsto dal'art.32 comma 6” delle norme tecniche di attuazione piano di tutela acque regione Abruzzo, che disciplina scarichi nel fiume o costa, entro 10 km dalla costa, “ai fini della mancata disinfezione reflui non trattati”

Con la comunicazione fatta dall'Aca al Comune di Pescara l'estate volge al termine, in modo amaro, con l'ennesimo divieto di balneazione nelle zone  di Viale Muzii, Fosso vallelunga, Via Galilei, Via Ballilla.

 

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…