Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Provincia di Pescara/elezioni. Di Lorito candidato presidente del PD

I Giovani democratici esprimono tutta la propria gioia. Agresta dichiara il suo appoggio alle elezioni

 

"Dopo aver avviato un largo giro di consultazioni per sondare gli umori e le aspettative dei nostri amministratori relativamente all’elezione del nuovo Presidente della Provincia e aver organizzato una direzione di partito ad hoc, abbiamo deciso di orientare la nostra scelta su un candidato forte e competente quale è il Sindaco di Spoltore, Luciano Di Lorito". 

Si legge in un comunicato del direttivo PD Provinciale: "Le ragioni di questa scelta muovono non solo dal prezioso profilo di capacità, coerenza e integrità morale del candidato, ma anche dalla sua lunga esperienza in ambito amministrativo, in quanto Sindaco rieletto con ampio consenso, nel suo Comune, e che ha già dimostrato la validità del suo impegno in Provincia, svolgendo più volte il ruolo di consigliere. Dunque un amministratore che conosce bene le necessità e le criticità del territorio, dalla viabilità delle aree interne alle nuove esigenze della dimensione metropolitana, e pertanto, in grado di fornire risposte adeguate alla complessità dell’ambito provinciale dall’entroterra alla costa. Un amministratore altresì consapevole dei risvolti attuati dalla ridefinizione del sistema province, avviato dalla cosiddetta riforma Delrio, degli oneri e delle responsabilità che ne conseguono nei suoi settori di competenza, a partire dalla viabilità e trasporti, edilizia scolastica e tutela ambientale."

Prosegue: "Inoltre poiché la modifica legislativa introdotta impone nella candidabilità degli amministratori un limite di mandato residuo, Comuni importanti - quali Montesilvano, Città Sant’Angelo e lo stesso capoluogo di Provincia - avranno esclusivamente la possibilità di elettorato attivo, con un’evidente limitazione della rappresentanza democratica e territoriale, specie per un’area demograficamente significativa che, con oltre 208 mila abitanti, rappresenta più del 65% dell’intera popolazione provinciale e dunque elettoralmente determinante in considerazione del proprio peso ponderale previsto per questa elezione di secondo livello. Questo non significa di certo voler abbandonare o sottovalutare le complesse criticità delle aree interne dell’alta val Pescara e dell’area Vestina, ma la convinzione che affidare la gestione provinciale a un amministratore che oggi rappresenta un’area importante, anche in prospettiva della futura fusione dei tre agglomerati urbani, costituisca un’occasione di mettere in campo incisive progettualità sistemiche affinché la nuova realtà urbana sia concretamente un’opportunità di congiunzione per l’intera provincia e non solo. La nostra è ovviamente una candidatura aperta al sostegno tutti coloro che si riconoscono nel campo del centro-sinistra, per creare una squadra forte e competente che voglia contribuire alla riconferma della vittoria in Provincia del Partito Democratico e di tutto il centro-sinistra."

I Giovani Democratici della Provincia di Pescara esprimono tutta la loro gioia per l'indicazione di Luciano Di Lorito come candidato Presidente della Provincia.

"L'indicazione della direzione provinciale del Partito Democratico, di Luciano Di Lorito, sindaco di Spoltore, come candidato Presidente della Provincia di Pescara per il PD e le forze politiche del centrosinistra, ci riempie di gioia e di speranza per i prossimi anni" afferma Claudio Mastrangelo, segretario provinciale dei Giovani Democratici. "Nella direzione provinciale del PD di martedì sera" continua Mastrangelo "ho portato la voce dell'organizzazione giovanile chiedendo con forza che la punta di diamante del nostro progetto politico in Provincia per i prossimi anni, fosse Luciano Di Lorito, un amministratore locale fra i migliori in tutta la regione, una persona perbene e un sindaco che grazie a queste due caratteristiche non solo nella sua città ha saputo vincere, ma anche convincere e successivamente rivincere con percentuali bulgare. Per questo e tutte le delegate e tutti i delegati dei Giovani Democratici hanno votato a favore della sua investitura. La Provincia è il livello amministrativo al quale le giovani generazioni guardano col maggior carico di attenzioni, speranze e richieste, perché si occupa, fra gli altri, dei temi annosi dell'edilizia scolastica e della viabilità extraurbana sulla quale si muovono tutti i giorni, specie nelle aree interne e con il trasporto pubblico, gli studenti e i giovani lavoratori. Luciano è il miglior candidato possibile per questa terra e siamo convinti che la comunità delle amministratrici e degli amministratori del centrosinistra possa portarlo alla vittoria: allora siamo sicuri che con la sua esperienza e la sua attenzione saprà valorizzare quanto di buono fatto in questi quattro anni dal Presidente Di Marco, che ringraziamo di cuore, e al contempo aggradire le criticità che, in un territorio così difficile, ancora persistono. E saprà farlo tanto per le città costiere quanto per le aree interne e in particolare per l'Area Vestina, che ha importanti questioni ancora aperte, dalla scuola, con gli istituti superiori di Penne, alla viabilità."

Agresta dichiara il suo appoggio.

Alle prossime elezioni per la Presidenza della Provincia di Pescara Articolo UNO - Movimento Democratico e Progressista sosterrà il Sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito. Così Francesco D'Agresta Segretario provinciale Articolo UNO - MDP Pescara

Dal primo minuto abbiamo lavorato alla sua candidatura per il suo profilo politico e per la sua capacità amministrativa, certi che occorresse una figura unitaria per il centro-sinistra. "Accogliamo favorevolmente la sua disponibilità convinti che la sua elezione possa segnare la differenza per il futuro della Provincia a partire dal rilancio della viabilità interna, dello sviluppo e dei servizi all'istruzione. Ci preme inoltre chiedere che in Parlamento si riveda il decreto Delrio e sia ridia voce ai cittadini permettendo a loro di tornare a recarsi nelle urne e decidere direttamente il loro Consiglio e il loro Presidente provinciale, ri@stabilendo altresì i giusti finanziamenti agli enti provinciali oggi ridotti all'osso senza i quali ogni attività amministrativa rischia di essere paralizzata".

Ultima modifica il Giovedì, 11 Ottobre 2018 16:01
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…