Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Ue/emergenza climatica. Neutralità climatica entro il 2050.

Il Parlamento europeo ha dichiarato l'emergenza climatica e ambientale in Europa e nel mondo, dando il via libera ad una risoluzione non legislativa. Le parole di Greta Thunberg a distanza di un anno.

L'Eurocamera rilancia così la sfida alla futura Commissione europea a guida Ursula von der Leyen che da parte sua ha annunciato che entro i primi 100 giorni metterà sul tavolo una nuova agenda verde. Il testo è passato con 429 voti a favore, 225 contrari e 19 astensioni.

In vista della COP25, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si terrà dal 2 al 13 dicembre a Madrid, il Parlamento ha approvato sabato tale risoluzione, chiedendo alla Commissione di garantire che tutte le proposte legislative e di bilancio pertinenti siano pienamente in linea con l'obiettivo di limitare il riscaldamento globale al di sotto di 1,5 gradi. I deputati discuteranno e voteranno una risoluzione per invitare l'UE a presentare la sua strategia per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. Ciò garantirebbe all’Unione di continuare ad essere il leader mondiale nella lotta ai cambiamenti climatici. In un dibattito separato previsto oggi sull'attuale crisi climatica, il Parlamento esaminerà una mozione d'emergenza per clima e ambiente. ll Parlamento voterà giovedì le due risoluzioni separate. Nel progetto di risoluzione si chiede inoltre che il Green Deal europeo, annunciato dal Presidente eletto della Commissione Ursula von der Leyen, preveda la riduzione del 55% delle emissioni di gas a effetto serra entro il 2030, per arrivare alla neutralità climatica entro il 2050.

Una delegazione del Parlamento europeo parteciperà alla conferenza COP25 dal 9 al 14 dicembre a Madrid.

Pare che le parole della piccola Greta Thunberg stiano influenzando il leader europei. E' passato un anno, era il 4 dicembre 2018, dal suo intervento al COP24, vertice delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici tenutosi a Katowice, in Polonia. Greta disse: "Ciò che speriamo di ottenere da questa conferenza è di comprendere che siamo di fronte a una minaccia esistenziale. Questa è la crisi più grave che l'umanità abbia mai subito. Noi dobbiamo anzitutto prenderne coscienza e fare qualcosa il più in fretta possibile per fermare le emissioni e cercare di salvare quello che possiamo." Le sue dure parole conclusero il vertice, l'ultimo giorno rimbrottò il mondo politico: "Voi parlate soltanto di un'eterna crescita dell'economia verde poiché avete troppa paura di essere impopolari. Voi parlate soltanto di proseguire con le stesse cattive idee che ci hanno condotto a questo casino, anche quando l'unica cosa sensata da fare sarebbe tirare il freno d'emergenza. Non siete abbastanza maturi da dire le cose come stanno".

Cartoon di Marco D'Agostino

Ultima modifica il Lunedì, 02 Dicembre 2019 19:30
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…