Stampa questa pagina
Martedì, 03 Agosto 2021 11:35

Alla ricerca del Graal in Abruzzo con la prof.ssa Nicoletta Camilla Travaglini

Scritto da Patrizia Valeri

Travaglini il 9 agosto, ore 21, in piazzetta Bancomat, è ospite a Fossacesia Marina in Chiacchiere da Aperitivo, presentato da Angela Curatolo, racconterà i misteri d'Abruzzo.

Giganti, fate, streghe, leggende e la ricerca del Sacro Graal, gli studi e le ricerche della Professoressa Nicoletta Camilla Travaglini.

Intervistata da Rai due, nel Mythonauta, e in molte trasmissioni, domenica 25 luglio è stata ospite in tv, ancora una volta, per parlare delle leggende di Roccascalegna e di un castello che custodisce storie fantastiche di fantasmi.

Laureata in lingue straniere con una tesi sui Fratelli Argensola, amici di Cervantes, Nicoletta Camilla Travaglini, di Roccascalegna, Ch, ha cercato il mito sin dai tempi dell'Università, come dimostrano le tesine su Juan de La Cruz e sui mondi fantastici di Shakespeare.

Il suo interesse però è sempre stato rivolto alla terra natia, percorrendo le storie popolari e i mostri ivi racchiusi, così ha raccolto le possibili tracce del Graal in Abruzzo, pubblicando un affascinante reportage, firmato Tabula Fati, Il Graal in Abruzzo, che riporta i segni del suo probabile passaggio, come testimonierebbero i resti archeologici. Lanciano e i suoi Miracoli Eucaristici, le sue Chiese, la storia di Longino e della lancia del destino; Atessa, la processione del Graal e le inquietanti testimonianze simboliche che al Graal rimandano; San Giovanni in Venere, in cui potrebbero essere stati custoditi la Sacra Reliquia e i molti, terribili segreti legati all’ordine del Tempio; Vasto, la Spina della Corona di Gesù e la tradizione del Toson d’oro; Manoppello e la Veronica; e poi ancora San Buono, Liscia, Pollutri.

Luoghi, appunto, e personaggi, come Celestino V, la Famiglia di Sangro, i Del Balzo, gli Orsini, i De Ocre, i D’Avalos, solo per citarne alcuni, la cui natura enigmatica e contraddittoria rende spesso ancora più misteriosa ed eccentrica la soluzione dell’arcano.

Esperta di leggende e racconti su fate, streghe e giganti dalla regione Abruzzo al mondo, ha racchiuso nel libro "Dee, fate, streghe. Dall'Abruzzo intorno al mondo" una ricerca interessante che è sempre in continuo aggiornamento. Queste divinità, la più importante delle quali sembra essere la Grande Madre, hanno da sempre accompagnano il cammino dell'uomo. La Grande Madre, personificazione della Terra, è stata una presenza costante, ingombrante, comprensiva, amorevole ma, a volte, anche cattiva e ostile, devastando le vite e i destini di popoli.

Nicoletta Camilla Travaglini narra di un viaggio sulle tracce delle grandi Dee-Maghe come Angizia, Medea, Morgana ed altre, nonché dei luoghi sacri a loro dedicati, come Cocullo, Roccasale, dove dimorano le fate; Montebello sul Sangro, la città abbandonata; il lago di Bomba con il castello delle fate; Pretoro, Roccascalegna, Pennadomo e tanti altri luoghi, ognuno con una sua storia e un suo misterioso fascino.

L'Abruzzo da scoprire dalle tante dimensioni e mondi segreti.

Collabora con diversi giornali e riviste di taglio antropologico, culturale e turistico. Travaglini è stata la prima a trascrivere alcune leggende locali prese dall’oralità. Ha collaborato alla realizzazione di mostre di archeo-astronomia nel nord Italia.

L'autrice sarà ospite di Chiacchiere da Aperitivo a Fossacesia Marina, il 9 agosto ore 21, in piazzetta Bacomat, promosso da giornaledimontesilvano.com e www.zaffiromagazine.com con il patrocinio del Comune, presentato da Angela Curatolo, direttore responsabile delle testate.

La serata, accompagnata dal Jazz dei Sweet & low, avrà come ospite anche Antonio Farchione, esperto in tradizioni abruzzesi e comunicazioni marketing, autore di Abruzzo e una piccola mostra dell'artista Sandra Iacobucci. Prevista anche una degustazione, a cura di Diversamente chiosco, dei vini pluri premiati Monteselva di Montesilvano.

Ultima modifica il Martedì, 03 Agosto 2021 15:44

Articoli correlati (da tag)