Stampa questa pagina
Sabato, 08 Gennaio 2022 11:01

Covid/obbligo over 50. Sanzione "presa in giro" per Virologi. Speranza: scelta serve a ridurre i non vaccinati

Scritto da A.C.

Lunedì conferenza stampa Draghi su obbligo vaccinale e misure

Dopo le polemiche scatenate dalla multa da 100 euro agli over 50 non vaccinati, definita "una presa in giro" da scienziati e virologi, palazzo Chigi chiarisce che oltre alla sanzione da "100 euro per il solo fatto di non sottoporsi alle somministrazioni pur essendo obbligati (perché ultra 50enni)", è prevista anche "la sanzione da 600 a 1500 euro se l’obbligato al vaccino è colto sul luogo di lavoro senza green pass rafforzato (da vaccinazione o da guarigione). In caso di reiterata violazione la sanzione è raddoppiata" e può quindi arrivare "fino ad un massimo di 3000 euro". Inoltre per i lavoratori ultracinquantenni che non abbiano Super Green pass c'è la "sospensione dal lavoro, senza retribuzione".

Alle sanzioni previste nell'ultimo dl Covid, "si aggiungono quelle già contemplate dalle norme che hanno prescritto il green pass 'rafforzato' per accedere a determinati servizi e attività (ad esempio, ristoranti, palestre, treni, autobus, cinema, teatri, stadi ecc.). In questi casi, infatti, chi è tenuto al Green pass rafforzato e quindi alla vaccinazione (indipendentemente dall'eta) soggiace a sanzione da 400 a 1000 euro se colto senza green pass rafforzato nei luoghi nei quali è necessario", si spiega da palazzo Chigi.

Speranza, serve a ridurre i non vaccinati.

L'obbligo vaccinale anti Covid per gli over 50 "è una scelta forte e giusta, che ha l'obiettivo fondamentale di ridurre l'area dei non vaccinati nel nostro Paese. Area che è già ampiamente minoritaria: parliamo di" una percentuale "che è poco sopra il 10% di italiani sopra i 12 anni che non si sono vaccinati. Eppure questo 10% produce l'occupazione di due terzi dei posti letto" Covid "in terapia intensiva e della metà dei posti letto in area medica".

Lunedì conferenza stampa Draghi su obbligo vaccinale e misure

Lunedì 10 gennaio il presidente del Consiglio, Mario Draghi, terrà una conferenza stampa lunedì prossimo per illustrare le ultime disposizioni adottate dal governo, sul tema del contrasto al coronavirus. Lo si apprende da fonti di Palazzo Chigi.

Articoli correlati (da tag)