Stampa questa pagina
Mercoledì, 12 Agosto 2020 17:18

Montesilvano. A Settembre bando per il canile. In attesa M5S chiede di lasciare cani al Dog Village.

Scritto da Angela Curatolo
M5s questa mattina davanti al Dog village M5s questa mattina davanti al Dog village foto di Angela Curatolo

Ballarini: "Dog village riconosciuto per l'eccellenza e la professionalità, sarebbe logico affidare i cani alla struttura in attesa di bando". Carletti: "risparmio nella struttura di Civitella Casanova"

Questa mattina una delegazione politica del Movimento 5 Stelle ha svolto conferenza stampa davanti al Dog Village di Montesilvano. Erano presenti la parlamentare Daniela Torto, la consigliera regionale Barbara Stella, Paola Balarini consigliere comunale del Comune di Monteslvano e Paolo Sola consigliere comunale di Pescara.

"Perchè scegliere La Rupe per l'affidamento dei cani randagi? Perchè non prorogare l'affidamento al Dog Village in attesa di nuovo bando?" Alcune delle domande poste all'Amministrazione da Paola Ballarini che ha ricordato i riconoscimenti nazionali e internazionali della Struttura locale.

Stella e Torto hanno sottolineato come il M5s tiene alla tutela e ai diritti del mondo animale. "Il centro destra ha votato contro tutte le nostre proposte sui diritti animali", ha fatto presente la consigliera regionale in Abruzzo. "Stiamo lavorando su alcune leggi per i diritti degli animali" ha annunciato la parlamentare Torto. I canili, nel cuore delle città, sono accolti con favore dagli abitanti e costringere a cambiamenti e stravolgimenti per allontanarli non occorre più. 

Il problema è sentito anche a Pescara. E proprio il consigliere Paolo Sola è intervenuto stupendosi per il "silenzio" del Dog Village, " a Pescara quando si è toccato il canile, sono intervenute le associazioni, in particolare la Lega del cane si è battuta". 

La pentastellata montesilvanese è dell'opinione che la struttura Dog village, per location e cura, ha agevolato le adozioni e ha permesso sicuramente maggior tutela, "in attesa di un bando, sarebbe logico lasciare qui i cani".

Intanto oggi pomeriggio queste ragioni sono state discusse in commissione vigilanza, dove si è parlato delle procedure tecnico giuridiche assunte per il contenzioso in atto tra ente e Dog Village, per liberare l'area. Così riferisce Paola Ballarini. Erano presenti come relatori il delegato, consigliere Giuseppe Manganiello, l'avvocato De Martis e il vicecomandante Carletti. Hanno assicurato che a settembre verrà emanato il nuovo bando, a cui potrà partecipare anche il Dog Village.

"Attualmente i nuovi cani che arrivano vanno a La Rupe di Civitella Casanova, mentre i 19 che c'erano già rimangono nella struttura di Montesilvano". Questa è la situazione, spiega Ballarini, "Il vice comandante Carletti ha tenuto a sottolineare che questa operazione con Civitella Casanova è vantaggiosa per l'ente che risparmia rispetto alla spesa che sosteneva con il Dog village".

Ballarini scrive sul social: "Ho chiesto come sia possibile che l'ente abbia scelto di consegnare i cani ad una struttura condannata per maltrattamenti, mi è stato risposto che avendo la stessa le autorizzazioni ASL la loro operatività è garantita, inoltre è stato aggiunto, che chiunque subisca una condanna e paga il suo debito con la giustizia, in seguito è di nuovo abile alla vita lavorativa".

Articoli correlati (da tag)