Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 06 Luglio 2018 18:41

Vacanze a Ischia: come arrivare e cosa vedere

Scritto da Edi Nez
Ischia Ischia

Vi farà sorridere, soprattutto se siete un po’ più giovani, sapere che l’esplosione di Ischia come meta turistica riconosciuta in tutto il mondo è piuttosto recente.

Prima dell’arrivo dell’editore e produttore cinematografico Angelo Rizzoli nel 1951 infatti, gli abitanti di questa isola magnifica e ricca di storia vivevano di pesca e agricoltura mentre i turisti erano solamente alcuni napoletani che in poco tempo la raggiungevano per la villeggiatura estiva. In meno di 10 anni, Rizzoli trasformò poi Ischia in una meta internazionale in grado di attrarre divi di Hollywood, musicisti, pittori e tantissime celebrità. E oggi è una delle destinazioni più famose in tutto il mondo grazie alle terme ed il suo mare spettacolare. Ma non solo.

Come arrivare ad Ischia

Per visitare l’isola di Ischia si arriva in auto, treno o aereo nella città di Napoli dove poi ci si imbarca sul traghetto o gli aliscafi Ischia. I collegamenti tra Ischia e il continente avvengono tra i porti di Napoli-Beverello, Pozzuoli e Napoli-Mergellina ed i tre porti dell’isola: porto d’Ischia, porto di Casamicciola e porto di Forio. Il consiglio, soprattutto d’estate, è quello di non andare sull’isola in auto e di prenotare traghetto o aliscafo con un certo anticipo sia per l’andata che per il ritorno.

Cosa vedere a Ischia

Il mare, le terme e le spiagge, come dicevamo, rappresentano sicuramente la principale risorsa turistica di questo territorio. 29 bacini, centinaia di sorgenti di acqua termale e fumarole, valli e colline, boschi e montagne, scogliere e spiagge: un paradiso! Sul versante ovest è celebre la spiaggia di Citara protetta a sinistra dal grande promontorio di Punta Imperatore che regala uno scenario da cartolina. La baia dei Maronti è invece l’arenile più grande dell’isola e si estende per circa 3 chilometri, riparata da imponenti colline e dal promontorio di Capo Grosso. La spiaggia di Sant’Angelo si trova in un antico borgo di pescatori che racchiude tante fonti termali. Più selvaggia e unica al mondo la Baia di Sorgeto dove è possibile fare il bagno tutto l’anno. La visuale al tramonto, poi, è da sogno. La Baia di Cartaromana offre invece acqua termale che risale in superficie, piscine naturali dove rilassarsi nell’acqua calda e un panorama con vista sul Castello Aragonese davvero mozzafiato.

Ma Ischia è davvero molto più di una località balneare. Basti pensare che l’isola è stato il primo avamposto scelto dai greci nel bacino del Mediterraneo occidentale. La cartolina più famosa di Ischia è senza ombra di dubbio il Castello Aragonese, situato in fondo al caratteristico borgo di Ischia Ponte. È visitabile tutto l’anno ed in estate, tra visite teatralizzate e rassegne culturali, c’è molto fermento. Da visitare assolutamente anche la Chiesa del Soccorso che si trova a Forio, a picco sul mare ed a due passi dal centro storico. Nelle vicinanze troverete anche i Giardini Poseidon Terme, ideali per trascorrere una giornata tra le piscine immerse nel verde. A Lacco Ameno, invece, merita senz’altro una visita il Negombo che oltre ad essere un parco termale è anche location stupenda per concerti, spettacoli teatrali e di cabaret. Tornando invece alla storia, è molto importante visitare il Museo Archeologico di Villa Arbusto sempre a Lacco Ameno che custodisce la celebre Coppa di Nestore, un vaso con un’incisione che rappresenta una delle testimonianze più antiche di scrittura alfabetica greca. Nella vostra visita ad Ischia, inoltre, non può mancare la salita sul Monte Epomeo, dove in cima sorge l’antico eremo di San Nicola ed il panorama abbraccia tutta quanta l’isola. Isola che potrete circumnavigare con una delle diverse compagnie che offrono il giro completo in barca lungo tutta la costa, fermandosi in tutti i porti, e regala scorci unici per gli amanti della fotografia. Ultimo, ma non per importanza, un consiglio culinario: il coniglio all’ischitana è sicuramente il piatto principale della gastronomia locale. Non perdetevelo!

 

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
32793029