Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Scritti

Scritti (60)

Racconti e poesie, scritti vari

di Giuseppe Lalli Ho sentito parlare dell'America fin da bambino dai racconti di mio nonno materno, che si chiamava Giambattista. Spesso, nelle sere d'inverno, quando nelle case del paese la televisione non era ancora diffusa, insieme alla famiglia raccolta intorno al grande focolare della casa patriarcale, lo ascoltavo rapito mentre…
di Alan Davìd Baumann "Liscio, busso, napoli a coppe" ... queste alcune delle parole che ricordo di quando, ancora bambino, vedevo mio padre Alberto passare dei goliardici momenti con i suoi amici Piero, i suoi cugini Marcello e Silvano, Aldo, Lello ed altri. Momenti raccolti attorno ad un tavolo sul…
Lunedì, 07 Ottobre 2019 19:12

Il mio primo giorno di scuola

Scritto da
di Giuseppe Lalli Il ricordo del primo giorno di scuola, quando le scuole si riaprivano il 1°ottobre, me lo porto dietro come un vecchio santino nel portafoglio che ogni tanto spunta tra le carte, logoro ma ben custodito, che si accarezza con lo sguardo e si ripone con cura.
Lunedì, 30 Settembre 2019 19:34

Racconti brevi: Ti sento.

Scritto da
Racconto di Silvio Madonna riconoscimento al premio Ascoli Piceno Cammino distratto lungo il viale alberato che congiunge la mia abitazione all’infinito. E’ la mia cucciola di Carlino ogni tanto a richiamarmi al presente: oddio… cucciola per modo dire, perché lo sembra, ma non lo è affatto.
Un canto dolce e struggente accarezza i frantumi e le anime ferite di Amatrice.
Mercoledì, 24 Luglio 2019 18:38

Luciano De Crescenzo, la Democrazia e la Madonna

Scritto da
di Giuseppe Lalli Luciano De Crescenzo, scrittore scomparso in questi giorni (avrebbe compiuto novantun anni tra un mese), è una di quelle persone che potevano nascere solo in quel grande teatro a cielo aperto che è Napoli. Fosse vissuto cinquecento anni fa, sarebbe stato un tipico italiano del Rinascimento: letterato…
Sabato, 15 Giugno 2019 18:23

Piccole cronache metropolitane

Scritto da
di Giuseppe Lalli Sono sempre sorpreso, quando mi trovo in una grande città italiana, dagli echi che mi giungono di storie lontane. Cerco allora di aguzzare le orecchie e, immancabilmente, colgo squarci di umanità che non avrei mai immaginato solo qualche attimo prima. Chi ha detto che nelle città popolose…
di Giuseppe Lalli Se c’è un evento che è carico di significato filosofico, questo è il terremoto.
Pagina 1 di 5

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
27022300