Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Lunedì, 17 Giugno 2019 09:45

Città Sant'Angelo/NO 5G, azione sinergica con i sindaci e comitati

Scritto da A,C,
inconro di sabato mattina inconro di sabato mattina

Incontro di sabato 15 giugno Patrocinato da Istituto Ramazzini, ISDE, Centro Abaton, ANPCI, Comune di Città Sant'Angelo, Comune di Montesilvano. Il comitato No 5G all'indomani delle elezioni ha presentato un incontro con i sindaci di Città Sant'Angelo e Montesilvano, nel Comune angolano.

 

" In Abruzzo sta crescendo giorno dopo giorno l’attivismo per l’opposizione a questa sperimentazione di massa”. Il Comitato sostiene che queste azioni "avranno conseguenze sulla salute di tutti". Asse di condivisione d'intenti tra Pescara e L'Aquila, che si concretizza con la nostra adesione all'associazione A.432 hz, e sulla sempre più crescente collaborazione con il territorio del Chietino e del Teramano. "Ben presto respireremo come una Grande Anima in Abruzzo, in Italia, in Europa e in tutto il Mondo". Appoggiano la “mozione presentata da diversi parlamentari di Camera e Senato con l’obiettivo di impegnare il Governo nella richiesta di una moratoria per il 5G.

Sara Cunial è prima firmataria insieme a Silvia Benedetti, Gloria Vizzini,Veronica Giannone e Schullian Manfred.

“Sospendere qualsiasi forma di sperimentazione del 5G sul territorio nazionale in attesa della produzione di sufficienti evidenze scientifiche per giudicarne l’innocuità”.

I relatori del'incontro: Dott. Maurizio Martucci, Dott.ssa Eva Tibaldi, Dott. Paolo Orio, Sindaco di Città Sant'Angelo Matteo Perazzetti, Sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis. "I Sindaci dei Comuni di Città Sant’Angelo e Montesilvano non solo hanno patrocinato l’evento, ma con loro abbiamo già avviato un’importantissima azione sinergica sul territorio ed insieme a loro ed al Consiglio comunale tutto proseguiremo questa strada mostrando pieno spirito di collaborazione" Ha affermato Tonia Di Giovacchino, attivista contro 5G.

La divulgazione degli effetti negativi della tecnologia 5G è stata resa nota in un articolo di Maurizio Martucci che metteva luce sui 120 Comuni italiani selezionati i primi a sperimentare le tre bande del 5G entro (e non oltre) i prossimi due anni, come riferisce il provvedimento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AgCom). "Gruppi di miniantenne a microonde millimetriche su abitazioni, scuole, centri diurni, centri ricreativi, lampioni della luce e altro ancora disposte ogni poche decine di metri sul 98% del territorio Nazionale entro il 2020-2022".

Ultima modifica il Lunedì, 17 Giugno 2019 14:54

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743