Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 24 Febbraio 2020 17:26

Montesilvano/tassa di soggiorno. Sindaco: intesa Comune-alberghi per importo e esenzioni

Scritto da redenz
sindaco e assessore turismo sindaco e assessore turismo foto di Angela Curatolo

Questa mattina si è svolto un incontro tra il sindaco Ottavio De Martinis, l’assessore al Turismo Deborah Comardi e le associazione di categoria per discutere il regolamento della tassa di soggiorno.

Oltre al sindaco e all’assessore erano presenti il direttore di Confesercenti Gianni Taucci, in rappresentanza anche del direttore della Cna di Pescara Carmine Salce, Ottavio Di Stanislao per Confinustria Chieti-Pescara, Daniela Renisi per Federalberghi, Stefania e Argia Tontodonati per l’associazione Alberghiamo.

Soddisfatto il sindaco De Martinis, che ha parlato di un clima collaborativo e disteso con tutti i partecipanti: “L’incontro di oggi è stato molto positivo – afferma il sindaco Ottavio De Martinis - Soddisfazione per il clima e l’intesa raggiunta con quasi tutti i partecipanti, con i quali abbiamo condiviso serenamente tutti gli obiettivi. E’ stata raggiunta l’intesa per la tassa, per l’importo e per le esenzioni. Nella riunione si è ragionato sulle percentuali e sull’istituzione di un comitato, che possa decidere la destinazione delle somme. Si prevede a breve l’introduzione di un software a norma, in regola con il decreto anticorruzione, per partire a giugno. Si è arrivati a una decisione praticamente comune che ci permetterà di programare bene gli obiettivi sul turismo e di investire sulla ricezione attraverso la riqualificazione del lungomare cittadino, la promozione turistica della città e su altre questioni che valuteremo insieme. Infine è stato deciso di fare una distinzione tra le categorie degli alberghi a seconda delle loro classificazioni”.

“Riunione estremamente costruttiva – spiega l’assessore al Turismo Comardi -, nel corso della quale abbiamo trovato finalmente interlocutori pronti a collaborare, mostrando di aver capito l’importanza della tassa di soggiorno. I vari rappresentanti della categoria hanno chiesto altri tre giorni per verificare e garantire con uno studio di fattibilità controlli e sicurezza sulla gestione della tassa stessa. Entro giovedì ci invieranno altre piccole modifiche e venerdì è previsto il passaggio della delibera in commissione consiliare, poi si dovrà tornare di nuovo in consiglio comunale per la votazione finale”.

L’unico contrario all’inserimento della tassa di soggiorno è Confindustria, che nei prossimi giorni ha stabilito di proporre dei suggerimenti utili al progetto.