Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Mercoledì, 09 Dicembre 2015 11:13

L'AQUILA: CODICE ROSA AL PRONTO SOCCORSO PER LE VITTIME DI VIOLENZA

Nasce il progetto di legge regionale, tema centrale del convegno che si terrà il 10 dicembre all'Aquila presso il Palazzetto dei Nobili. Iniziativa promossa dall'interclub Soroptimist dell'Aquila e Teramo nella giornata internazionale dei diritti umani.

 

L'AQUILA - Il Codice Rosa è un percorso di accoglienza studiato per chi subisce violenza sessuale o domestica, persone che possono trovarsi in situazione di debolezza o vulnerabilità pur non mostrando segni di violenza esplicita. Il convegno, che si terrà all'Aquila il 10 dicembre prossimo alle ore 16,00 presso il Palazzetto dei Nobili, Piazza Santa Margherita (detta Piazzetta dei Gesuiti), organizzato dal Soroptimist club dell'Aquila e di Teramo, vuole far conoscere, discutere e condividere, al fine di una sua rapida approvazione, il progetto di legge regionale "Istituzione e regolamentazione del CODICE ROSA all'interno dei pronto soccorso abruzzesi" quale corsia dedicata alle vittime di violenza. Ogni presidio ospedaliero deve individuare uno spazio di accesso, con apposite sale riservate, dove le vittime in questione possano trovare ascolto, aiuto e tutela da parte di professionisti preparati, garantendo privacy, assistenza psicologica e medica. Il progetto prevede il supporto di tutte le istituzioni coinvolte (Forze dell'Ordine, Procura della Repubblica, supporto psicologico).

 

Moderatrice dell'incontro, la giornalista Daniela Senepa, intervengono:

Stefania Pezzopane Senatrice

Vittoria Doretti Responsabile Task Force Codice Rosa Regione Toscana

Carmela Di Sante dirigente medico Coordinatrice Codice Rosa Pronto Soccorso ASL teramo

Marinella Sclocco , psicologa e Assessore regionale alle Politiche Sociali e Pari Opportunità

Roberta D'Avolio Sostituto Procuratore della Repubblica presso il tribunale dell'Aquila

Vittorio Rizzi Dirigente Generale Polizia di Stato

Testimonianza di giovane donna

Leandro Bracco Consigliere Regione Abruzzo, proponente della legge

Seguirà dibattito aperto

 

 

chiacchiere da ape