Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Giovedì, 23 Luglio 2020 19:31

Montesilvano, il mistero del pontile di Maastricht. M5S e PD lo portano in commissione garanzia.

Scritto da Angela Curatolo
pontile pontile

Da qualche giorno è stato 'insabbiato' il pontile di Maastricht, sul lungomare di Montesilvano: la parte sottostante, che copre un cavatone per la fuoriuscita di acque in giorni di pioggia, è stata circondata da sabbia. Ma chi è stato? Forse esistono le entità invisibili?

I motivi sono intuibili: l'odore che esce dal connettore sotto alla bella passerella di legno è molto forte, a volte insopportabile, se poi ci sono i concerti occorre trovare un rimedio. Così si è ben pensato di alzare un muro di sabbia intorno.

"La ragione è anche quella di evitare che bambini e closhard possano  entrare sotto il pontile, è comunque pericoloso", riferisce una fonte comunale che assicura, "non è stato il comune a compiere questo lavoro".

Era una notizia già conosciuta e riferita, che apre, però, alla domanda più importante: chi ha fatto questo lavoro? Entità invisibili? Portare tutta la sabbia intorno al pontile appare un lavoro che richiede dei mezzi e quella è spiaggia pubblica. Chi avrebbe interesse?

Un intrigante mistero che non disturberà i sogni dei cittadini, certamente, però ha destato l'interesse dell'opposizione. Infatti la prossima settimana, martedì, PD M5s porteranno in commissione vigilanza e garanzia la questione per saperne di più.

"Il pontile in queste condizioni potrebbe fare un effetto tappo la prima pioggia" dichiarò Paola Ballarini commentando la notizia alcuni giorni fa.

Intanto c'è qualcuno che rassicura, "se c'è la sabbia, l'acqua sa dove andare, non dovrebbe esserci l'affetto tappo".

L'odore forte però non si sente più.

Ultima modifica il Giovedì, 23 Luglio 2020 19:55

chiacchiere da ape