Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 14 Ottobre 2020 18:52

Montesilvano. Gabriele Di Stefano: "Salviamo gli ultimi pini dell'ex Fea di Montesilvano"

Scritto da redena

 "E’ quanto meno singolare che a Montesilvano ogni volta che c’è un progetto edile in un area con alberi, magicamente quegl’alberi risultano “malati”, pericolosi e da abbattere con urgenza: strano? No, è Montesilvano…"

"Il paradosso di città preda del cemento malsano, come Montesilvano, sono le incongruenze paradossali a cui assistiamo". Interviene l'ambientalista Gabriele Di Stefano Ex Consigliere Comunale Montesilvano "E’ il caso del taglio dei pini marittimi, specie arborea di pregio, abbattuti con il benestare del Comune di Montesilvano per fare posto all’ennesima colata di cemento: questa volta un “parcheggio” chiesto sotto voce dai commercianti limitrofi all’area. Ma gli alberi non fanno ombra ai parcheggi?"

"E’ quanto meno singolare che a Montesilvano ogni volta che c’è un progetto edile in un area con alberi, magicamente quegl’alberi risultano “malati”, pericolosi e da abbattere con urgenza: strano? No, è Montesilvano…"

"L’appello è di salvare gli ultimi pini superstiti, palesemente sani, per mitigare almeno in parte questo scellerato crimine botanico perpetrato sull’altare dell’edilizia…"