Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Martedì, 09 Marzo 2021 19:38

Cosa farebbe Frida Kahlo? : 50 storie per ognuna di noi.

Nella foto Irma Alleva e la copertina del libro della settimana Nella foto Irma Alleva e la copertina del libro della settimana

RUBRICA SPAZIO LIBRI a cura di Alleva Irma

Sulla scia di una ricorrenza, quella dell'8 marzo che celebra la Donna, vorrei farvi conoscere all'interno di Spazio Libri, un testo particolare che fa dell'universo femminile il protagonista indiscusso, Cosa farebbe Frida Kahlo? Lezioni di vita da 50 donne coraggiose (Sonzogno). E questa scelta desidera avvalorare la mia umile riflessione secondo cui la Giornata internazionale della donna non è una festa ma una giusta commemorazione storica e che poi qualunque giorno è adatto a parlare delle donne, a ricordarne le gesta, le conquiste come le discriminazioni e perchè no, trattarle anche con ironia come fanno Elisabeth Foley e Beth Coates in questo libro.

Non ti va di avere figli? Non vedi l'ora di tradire il tuo uomo? Il capo non ti lascia parlare? Vuoi tenerti i capelli bianchi e vestirti da uomo? Essere una donna e averne piene le scatole degli stereotipi può essere faticoso, nella vita privata come in quella professionale. È evidente che il femminismo non ha completato la sua missione: se nel mondo di oggi c'è ancora da sudare, figuriamoci in quello di ieri. Chi allora meglio delle eroiche, spregiudicate e corsare figure femminili del passato può indicare la via giusta da seguire? Cleopatra ci insegna a domare i parenti serpenti, Frida Kahlo a sfoggiare con orgoglio il nostro stile (anche se non piace a tutti), Dorothy Parker a tenere testa ai maschi stronzi, Caterina la Grande a gestire i pettegolezzi, Ada Lovelace a giocare d'azzardo, Agatha Christie a guarire dalle ferite d'amore, Hedy Lamarr a resistere alla disistima altrui. Non mancano le italiane, da Artemisia Gentileschi a Elsa Morante, fino a Maria Montessori. Dall'antichità all'età dell'oro elisabettiana, dal vecchio West alla Parigi del dopoguerra, questa ricca carrellata di storie esemplari, tratte dalle biografie di cinquanta donne coraggiose, compone una miniera di consigli per affrontare le sfide di tutti i giorni con ironia, determinazione e, perché no, una buona dose di sfrontatezza.

E' una panoramica di vite, con relative esperienze e curiosità appartenute a donne molto conosciute e non, dettagli di biografie da scoprire, tutte pioniere della realizzazione personale. Riuscita contrassegnata da percorsi, attitudini, propensioni e passioni differenti ma legati dalla capacità di abbattere stereotipi e pregiudizi per assecondare la propria, vera, identità. Le autrici hanno preferito sottolineare, non faccende già note, quanto piuttosto vicende più intime collegate a tratti caratteriali "imperfetti", in buona sostanza quelli che maggiormente possono accomunarci. Affinchè potessimo imparare a non denigrarci o lasciarci sminuire ma trasformarli in punti di forza e servircene al momento opportuno. Un inno al gentil sesso nelle sue molteplici sfaccettature senza però tralasciare il peso di amori e di uomini che le hanno supportate nelle loro cause e aiutate nel raggiungiamento degli obiettivi sperati.

Perché leggerlo? Ve lo lascio spiegare dalle stesse autrici che ci fanno un invito nello stralcio introduttivo del libro: "Le nostre donne sono imperfette e fantastiche, e non si può dire che abbiano condotto vite ideali, ma tutte sono straordinarie, ciascuna nel suo modo geniale e unico. Perciò unitevi a noi in questo viaggio tra le supereroine che hanno distrutto gli stereotipi di genere nella storia e lasciate che le loro avventure vi aiutino a conquistare il mondo di oggi. "

chiacchiere da ape