Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 15 Giugno 2021 20:25

Buon compleanno di Patrick Zaki. Ancora segregato in Egitto.

Scritto da A.C.

Domani, 16 giugno compie gli anni il giovane attivista egiziano e studente a Bologna, segregato da oltre un anno accusato di “propaganda sovversiva” nei confronti del governo egiziano

Il 7 febbraio 2020, mentre rientrava in Egitto per salutare i propri congiunti, in seguito all’arrivo, all’aeroporto della capitale venne bloccato dagli agenti dei servizi segreti. Secondo le accuse rivoltegli lo studente sarebbe colpevole di “propaganda sovversiva” nei confronti del governo egiziano e con tali capi d’imputazione continua a rimanere segregato.

Zaki è un giovane attivista dei Diritti Umani e, secondo quanto affermato dal suo avvocato sta subendo forme di maltrattamento durante la detenzione.

E' uno studente dell'Università di Bologna e attivista egiziano nato nel 1991 a Mansura, in Egitto, da genitori di religione cristiana ortodossa copta. In occasione delle elezioni presidenziali egiziane del 2018, Patrick Zaki è stato uno degli organizzatori della campagna elettorale di Khaled Ali, avvocato e attivista politico impegnato nella difesa dei diritti umani che successivamente ritirò la candidatura denunciando il clima di intimidazione e i numerosi arresti dei suoi collaboratori.

Zaki ha fatto parte dell'associazione per la difesa dei diritti umani Egyptian Initiative for Personal Rights, con sede al Cairo. Nell'autunno del 2019 stava frequentando un master universitario in studi di genere all'Università di Bologna.

 

Numerosi comuni italiani hanno conferito la cittadinanza onoraria a Zaki, in particolare i seguenti capoluoghi di provincia: Bari,Napoli, Milano, Novara, Bologna, Chieti, Messina, Avellino, Salerno,Ferrara,Firenze, Rimini, Lecce,Udine, Pisa, Brindisi, Taranto e Crotone.

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
32825265