Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 21 Aprile 2022 10:42

In arrivo polvere e sabbia africana e neve sopra ai 2000mt

Scritto da rednez

Tra stasera e la giornata di venerdì la perturbazione attraverserà la nostra penisola e favorirà rovesci diffusi su gran parte delle nostre regioni centrali

Previsioni del meteorologo Giovanni De Palma - AbruzzoMeteo http://www.abruzzometeo.org

Sulla nostra penisola la pressione è in diminuzione a causa dell'avvicinamento di una perturbazione di origine atlantica, posizionata sul Mediterraneo occidentale, in graduale spostamento verso levante nelle prossime ore; l'arrivo della perturbazione sul Mediterraneo occidentale ha dato luogo alla formazione e all'approfondimento di un vortice depressionario che, in queste ultime ore, ha determinato la risalita di masse d'aria calda e polvere/sabbia dalle regioni nord-africane. Tra stasera e la giornata di venerdì la perturbazione attraverserà la nostra penisola e favorirà rovesci diffusi su gran parte delle nostre regioni centrali, precipitazioni che risulteranno miste a polvere/sabbia, con possibilità di temporali nella giornata di venerdì. A seguire, alla base dei dati attuali, un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche è previsto sabato, tuttavia molto probabilmente si tratterà di una fase temporanea in attesa dell'arrivo di una nuova perturbazione nel corso della giornata di domenica, ma si tratta di una tendenza da analizzare ed eventualmente confermare nei prossimi giorni.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo da nuvoloso a coperto con precipitazioni estese, generalmente di debole o moderata intensità, che interesseranno gran parte del territorio regionale ma risulteranno più probabili sulla Marsica, nell'Aquilano, sulla Valle Peligna, nel Teramano e nel Pescarese, mentre rovesci sparsi saranno possibili al primo mattino nel Chietino. Nel corso della giornata le precipitazioni interesseranno praticamente tutto il territorio regionale e risulteranno miste a polvere/sabbia africana, nevose sui rilievi al disopra dei 2000-2300 metri, in temporanea attenuazione in nottata e nelle prime ore della mattinata di venerdì, specie sul versante adriatico. Nel corso della giornata torneranno a formarsi addensamenti che, dalle zone interne e montuose si estenderanno anche verso il settore adriatico con possibilità di temporali. Temperature: In diminuzione nei valori massimi, in aumento nei valori minimi. Venti: Deboli o moderati dai quadranti sud-orientali con possibili rinforzi lungo la fascia costiera. Mare: Generalmente mosso con moto ondoso in ulteriore aumento nel corso della giornata.

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743