Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Giovedì, 07 Luglio 2022 17:05

Sharm el Sheik/bambino di 6 anni deceduto. L'appello della madre: "Aiutateci per favore a rientrare a casa"

Scritto da rednez

Le condizioni di salute della donna, incinta di 4 mesi, sono quelle meno preoccupanti, mentre il marito è ancora ricoverato in terapia intensiva

Una vacanza che si è trasformata in tragedia a Sharm el Sheik per una famiglia palermitana durante cui è morto il bambino di 6 anni, Andrea Mirabile, per cause ancora da accertare mentre era in vacanza con il padre Antonio e la madre Rosalia, incinta, in un resort. Secondo una prima ricostruzione, tutta la famiglia si sarebbe sentita male, per motivi da accertare, con vomito e nausea. In particolare il bimbo e il padre. Il piccolo è stato portato in ospedale dove gli è stata somministrata una flebo ma le sue condizioni sono peggiorate fino al decesso. Il padre è ancora in gravi condizioni.

"La madre distrutta dal dolore, vuole solo tornare a casa". La magistratura ha aperto un'inchiesta "I miei genitori stanno impazzendo". Roberto Manosperti, zio materno del bimbo per quella che è stata curata come un'intossicazione alimentare, non riesce ancora a credere che il piccolo Andrea non ci sia più. "Stiamo vivendo un incubo" racconta all'Adnkronos.

L'appello per "ritornare a casa" Rosalia Manosperti, la mamma del piccolo Andrea Mirabile morto a sei anni a Sharm El Sheik per quella che sembrava un'intossicazione alimentare, lo lancia dall'ospedale dove è ancora ricoverata insieme al marito Antonio. Un'audio, pubblicato su Palermo Live, in cui la mamma del piccolo Andrea, incinta di quattro mesi, chiede a tutte le istituzioni di farli tornare a casa.

"Sono Rosalia Manosperti, è da sabato sono ricoverata insieme a mio marito nell’ospedale di Sharm el-Sheikh, dove abbiamo perso anche nostro figlio di sei anni - dice - Io chiedo a tutte le istituzioni competenti di attivarsi affinché ci riportino in Italia prima possibile con un volo di linea speciale perché le nostre condizioni di salute non ci permettono di prendere un volo di linea normale. Aiutateci per favore a rientrare a casa".

Le condizioni di salute della donna sono quelle meno preoccupanti, mentre il marito è ancora ricoverato in terapia intensiva. La famiglia palermitana era in vacanza in un resort di Sharm, dove avrebbe dovuto trascorrere 15 giorni, quando venerdì hanno cominciato a stare male. La Guardia medica ha diagnosticato un'intossicazione alimentare, ma i sintomi non sono mai passati e sabato, al peggiorare delle condizioni del piccolo, hanno chiamato l'ambulanza. Andrea è morto la sera stessa. La magistratura ha aperto un'inchiesta e sul corpo del bimbo è già stata effettuata l'autopsia.

La Farnesina sta intanto seguendo con la massima attenzione la tragica vicenda. E' quanto si legge in una nota che sottolinea che l’Ambasciata d’Italia al Cairo e il Consolato Onorario a Sharm el Sheik, in stretto raccordo con il Ministero degli Affari Esteri, si sono poste subito in contatto con le competenti autorità mediche e giudiziarie locali, che hanno aperto un’indagine a seguito del decesso e hanno disposto l’autopsia sul corpo del minore, su richiesta dei genitori.

L’Ambasciata e il Consolato Onorario seguono costantemente il decorso medico dei genitori del piccolo Andrea, assistendo la signora Manosperti già dimessa dall’ospedale internazionale di Sharm el Sheik, dove resta al momento ancora ricoverato Antonio Mirabile. L’Ambasciata e la Farnesina - conclude la nota - sono altresì impegnate nell’assicurare, prima possibile, il rientro dei connazionali in Italia e il pronto rimpatrio della salma del minore.

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743