Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Venerdì, 05 Luglio 2024 11:15

Casalanguida senza acqua. Il sindaco: valuteremo se procedere legalmente contro la SASI

Luca Conti, Sindaco di Casalanguida, contro la SASI per i disservizi idrici

Casalanguida, 05 luglio 2024 -Il Sindaco di Casalanguida, Luca Conti, scrive al gestore idrico Sasi, per i disagi creati dalla mancanza di acqua in estate.

"Come Sindaco di Casalanguida, mi vedo costretto a denunciare con forza l'incompetenza e la negligenza della SASI, il gestore del servizio idrico, per i gravi disservizi che stanno affliggendo il nostro territorio. La situazione è inaccettabile e intollerabile. Da settimane, Casalanguida e i comuni limitrofi sono abbandonati a sé stessi, con la popolazione lasciata alla mercé di pochi operatori che, con grandi sacrifici, cercano di tamponare una crisi che peggiora di giorno in giorno. Da un mese è iniziata questa odissea.

Siamo consapevoli della carenza idrica e abbiamo sempre collaborato, spesso oltre il dovuto. L'anno scorso, abbiamo sopperito interamente con le nostre risorse alla rottura dell'adduzione principale, affrontando una settimana di emergenza con i nostri uomini e mezzi. Ma quest'anno, la gestione disastrosa della SASI sta rendendo il futuro sempre più nero. Il problema idrico peggiorerà nei prossimi mesi, fino all'arrivo dell'inverno, e con la SASI a capo della gestione, la situazione è destinata solo a deteriorarsi ulteriormente.

A Casalanguida, ci sono abitazioni che rimangono senza acqua per giorni interi. Una signora di 90 anni, che vive da sola, ha accesso all'acqua solo per poche ore alla settimana. Centinaia di residenti ogni mattina aprono i rubinetti con la speranza di vedere uscire almeno un goccio d'acqua. Per settimane abbiamo cercato di collaborare e trovare soluzioni, ma la situazione non fa che peggiorare. È ora di prendere provvedimenti seri. Un'azienda che gestisce un bene pubblico non può essere lasciata alla deriva. È necessario organizzare e programmare interventi, non limitarsi a inviare comunicati con orari di chiusura e apertura che puntualmente non vengono rispettati. Non tollereremo più questo scempio. Il dado è tratto. Mi riservo di intraprendere azioni decise per tutelare il nostro territorio. Stiamo effettuando una ricognizione su altre urgenti problematiche e nei prossimi giorni valuteremo se procedere legalmente contro la SASI. Questo stato di cose deve finire. Casalanguida non può più aspettare."

 

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233016