Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

 
 
 
Lunedì, 04 Aprile 2016 15:52

Pianella. Giansante su deleghe. “fuori luogo dare per scontato che io abbia accettato”

La lettera pec di Giansate La lettera pec di Giansate

Si era riservata di accettare le deleghe, dopo un colloquio con il sindaco Marinelli di Pianella, il consigliere Giansante aveva smentito le circostanze successivamente ad una nota diffusa dall'Ufficio Stampa del Comune, in una pec, chiarendo: “pertanto ritengo fuori luogo dare per scontato che io abbia accettato le deleghe”

 “Non ho mai accettato nè controfirmato alcuna delega nè tanto meno si è tenuto conto della rappresentanza delle frazioni di Pianella o di mie attitudini.” Così la Consogliera Anna Bruna Giansante afferma in una nota in risposta al comune di Pianella.

Dopo un messaggio di posta certificata del 31.03.2016 “ho fatto presente all'ufficio stampa del comune di Pianella di smentire, ma non lo ha fatto.” Aggiunge inoltre “questo atteggiamento lesivo dei miei diritti di consigliere e pertanto non accetterò nessuna delega. Mi riserverò di valutare di volta in volta i singoli provvedimenti legislativi e li voterò tenendo conto del bene comune come mi spenderò sino alla fine della legislatura per tutelare l'intero territorio di Pianella con riguardo alle frazioni di Cerratina e Castellana, attualmente minimamente considerate.”

Giansante è entrata, prima dei non eletti, in surroga come consigliere comunale, dopo la nomina a assessore di Luisa D'Amico. Il sindaco Marinelli, nel presentare le nuove nomine, indicava le deleghe della neo consigliera: “attuazione del programma amministrativo, dell’efficientamento delle attrezzature hardware dell’ente e dei contratti per l’energia e le comunicazioni.” Circostanze oggi smentite dalla Giansante.

Ultima modifica il Lunedì, 04 Aprile 2016 15:58
 

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233016