Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 10 Maggio 2017 10:48

Montesilvano. Stella Maris, riti satanici, rave abusivi e set di film porno? "Muratela"

Scritto da di Angela Curatolo

Marco Forconi FdI denuncia con foto postate su social e chiede: “murate la struttura”

 



Chiede ai rappresentati istituzionali dell'ente Comune e Provincia che la Stella Maris venga murata dal piano terra e fino al primo piano, in attesa che eventuali fondi possano ridare decoro e decollo all'edificio stesso.


A prova sconcertante di ciò che accade in questa preziosa struttura storica montesilvanese, le foto, scattate tra venerdì e sabato, postate coraggiosamente da Forconi, di una donna nuda, fotografo e altri che sono presenti.

“Queste foto sono state scattate in pieno giorno da un residente, la cui abitazione è prospiciente alla Stella Maris. Testimoni oculari hanno visto: una donna ben vestita, una completamente nuda ed intenta a danzare fra le sbarre delle balconate (assolutamente pericoloso), un fotografo e due persone di colore.” Dalla descrizione del 'libraio attivista' sembrerebbe proprio un set di un film porno girato nella struttura e fuori. Forconi da anni denuncia attraverso proteste, occupazioni e flash mob quello che accade nella Stella Maris.

“Nei minuti successivi, gli stessi residenti hanno distintamente udito dei gemiti provenienti dall'interno della struttura stessa. Ora, mettendo da parte le sciocche e scontate battute sessuali, queste immagini (unitamente alle numerose testimonianze) di chi abita e lavora in zona palesano che l'ex colonia fascista non è più un solo dormitorio per rifugiati ma (e lo conferma anche il rinvenimento di un generatore ed un pc) un luogo assolutamente pericoloso, dove si praticano anche riti satanici (con tanto di falò interni).”

E non sarebbe tutto: “a Capodanno si è tenuto un enorme rave abusivo a base di alcool”


Ultima modifica il Mercoledì, 10 Maggio 2017 10:55