Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 10 Agosto 2017 19:04

Castel del monte “La valigia di cartone” 2017al pittore montesilvanese Gino Berardi

Scritto da P.V

tra i premiati Goffredo Palmerini  “per custodire la memoria della nostra emigrazione”

 

Torna il premio “la valigia di cartone” la manifestazione, promossa e realizzata dall’amministrazione comunale, si terra’ domani, venerdi’ 11 agosto, ore 10.30, a Castel del monte (aq). presenzieranno il sindaco di castel del monte Luciano Mucciante e l’assessore Caterina Bernardoni.

Quest’anno riceveranno “La Valigia di cartone” 2017: - Marcello Maviglia - psichiatra e “studioso dei nativi americani”, - Vincent Scarza - produttore e regista, - Veronica Pace - regista ed autrice de “I Love Litaglia"; - gli autori del libro ”Abruzzo Stars&Stripes”; - Gino Berardi - pittore; - Joseph D’Andrea - già Console onorario d’Italia; - Maurizio Di Fazio - giornalista, Porterà il saluto della comunità italo-americana Mario Daniele Console Italiano a Rochester. Storia del PREMIO: Il Premio “La Valigia di cartone”, promosso dall’Amministrazione Comunale di Castel del Monte (AQ),  nasce nel 2012 (da subito Geremia Mancini ne diviene coordinatore)  con la volontà di favorire la rivisitazione e la valorizzazione della nostra Emigrazione. L’ambito riconoscimento va, di anno in anno, a chi con il proprio impegno ha saputo offrire un contributo in tal senso. Nel 2012 furono premiati Silvano Console, per il film “Monongah”, Prof. Rocco Paternostro dell’Università “La Sapienza” , per il libro “La letteratura italiana dell’Emigrazione”; Maulilio Di Giangregorio, storico ed autore di più libri legati all’emigrazione; Generoso D’Agnese giornalista di “America Oggi”;  Antonio D’Orazio Direttore Ires Cgil autore de “L’umanità sepolta”. Nel 2013 a Marco Ottavio Graziano, regista del film “Emigranti” e giornalista Mediaset; Emiliano Giancristofaro, etnologo e saggista italiano, studioso dell’emigrazione abruzzese ed autore de “Cara moglia… lettere a casa di emigranti abruzzesi”; Giovanna Di Lello, giornalista e direttore artistico del Festival dedicato a John Fante; periodico “Abruzzo nel Mondo” (la rivista compiva 30 anni) ritirò il riconoscimento Sofonia Berardinucci Palestini. Nel 2014 Federica Vicino regista de “L’ uomo carbone“; Michele Di Mauro autore del libro “L’uomo Carbone”, Nino Domenico Di Pietrantonio Presidente dell’Associazione  “Vittime Bois du Cazier – Marcinelle”; l’Associazione  “Voci Dalla Miniera di Palombaro ed inoltre gli attori Benedicta Boccoli e Claudio Botosso. Nel 2015 a Toni Ricciardi, storico delle migrazioni presso l’Università di Ginevra, autore del libro “Morire a Mattmark; Marino Valentini, autore del libro “Il naufragio dell’Utopia; Goffredo Palmerini, presidente ANFE Abruzzo, Norberto Lombardi storico e studioso dell’emigrazione; l’Associazione culturale “Tutti pazzi per Corvara” per il film documentario Rai “Un rosario di chiavi. Una storia di emigrazione abruzzese”. Nel 2016 a Donato Di Matteo – Assessore Regione Abruzzo con delega Emigranti e Tradizioni Locali; Prof.ssa  Maria Fosco professoressa e dirigente dell’Istituto Italo-Americano “John D. Calandra”, Università della città di New York; Mario Daniele console italiano a Rochester, Stati Uniti; Valeria De Cecco per il film documentario «Anima abruzzese – L’avventura dell’emigrazione»; Gabriele Giandomenico Autore del libro “Memorie di un Emigrante” Nel 2012 il riconoscimento “La Valigia di Cartone” – sezione speciale –  andò all’On. Gianni Letta e a Maurizio Lodi Fe’ produttore del Film “Pane e Cioccolata” (con Nino Manfredi). Nella foto: Gianni Letta ringrazia dopo aver ricevuto il premio "La Valigia di cartone" 2012.