Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Mercoledì, 22 Novembre 2017 19:50

Cultura. 400mln per la Puglia, un piano decennale di 200 pagine

Scritto da Kim Redy

Un nuovo modello di sviluppo economico basato sulla cultura.

E’ questo l’obiettivo della Regione Puglia che, venerdì scorso, ha presentato il Piano Strategico della Cultura nell’ambito della seconda edizione della Manifestazione “All Routes Lead to Rome”, evento ufficiale dell'Anno Mondiale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo, proclamato dall'Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO). Con un investimento di 400 milioni di euro per dieci anni (2017-2016) la Puglia ha deciso di puntare sulla cultura. Un Piano di duecento pagine che intende sviluppare un prodotto culturale capace di generare lavoro e che auspica il pieno coinvolgimento del tessuto produttivo e delle comunità. Durante il Workshop “Verso l’economia della felicità - PIIIL Cultura in Puglia” tenutosi nel Salone delle Conferenze di Palazzo Massimo, gremito di gente, la Puglia è emersa come la prima Regione in Italia ad aver redatto un Piano strategico decennale della cultura.

“La valorizzare dell'identità della Puglia – ha sottolineato Loredana Capone, Assessore Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, nell'intervento in video - è fondamentale anche per dare una prospettiva di lavoro ai nostri giovani”.

"La Puglia ha dimostrato che si può investire una cifra altissima solo sulla cultura. - ha spiegato Aldo Patruno, direttore Dipartimento Turismo, Economia della Cultura della Regione Puglia - La sfida che ci poniamo è molto difficile, ma ci muoviamo tutti verso uno sviluppo culturale di qualità, un sistema che viaggia verso un’unica direzione e mira alla valorizzazione del patrimonio culturale".

Strumento di pianificazione e sviluppo nel lungo periodo, il “PIIIL Cultura” si ispira alle 5 M del territorio: Mediterraneo, Mondo, Madre, Mezzogiorno e Mare, con l’intenzione di internazionalizzare le sue bellezze e di costruire la sua specificità a partire da alcune tematiche su cui la Regione è particolarmente sensibile. Si mira infatti al Prodotto, che deve essere di qualità, al Lavoro, perché senza buona occupazione non c’è Economia della Cultura; alla valorizzazione dell’Identità, alla Cultura d’Impresa, in grado di realizzare innovazione di prodotto e di processo. «Per il Teatro Pubblico Pugliese è una grande soddisfazione, - ha inoltre commentato Carmelo Grassi, Presidente Teatro Pubblico Pugliese - il Piano non è un semplice documento di programmazione, ma è una scelta condivisa sul futuro".

Durante la mattinata Claudio Bocci, direttore di Federculture, ha introdotto una tavola rotonda dal tema “La pianificazione strategica in campo culturale”, durante la quale sono stati analizzati gli obiettivi principali del Piano, tra cui la pianificazione pluriennale, elemento fondamentale del progetto, la qualificazione della spesa e dei contenuti, la formazione del pubblico, il monitoraggio costante della cultura e la costruzione di un unico sistema normativo regionale. "La Puglia è una di quelle poche regioni - ha affermato Claudio Bocci - che ha ben compreso l’importanza della cultura come elemento costitutivo dello sviluppo di un territorio. La cultura è un’area del welfare, è cibo dell’anima e se viene inserita in un piano di sviluppo integrato e partecipato può dare vita a grandi opportunità». Un sistema che si muove quindi in un’unica direzione verso la nascita di un’imprenditorialità culturale. «Il Piano rappresenta uno strumento concreto di sviluppo economico, - ha affermato Paolo Ponzio, coordinatore Piano Strategico regionale della Cultura - in Puglia stanno nascendo imprese che vivono di economia culturale, che incoraggia il turismo regionale e permette la destagionalizzazione del turismo, visto come strumento di trasmissione della cultura".

Nel pomeriggio vari relatori si sono soffermati sui dettagli programmatici del Piano e sono stati illustrati alcuni Bandi regionali e analizzate le azioni prioritarie work in progress.

I prossimi appuntamenti di All routes leads to Rome GIOVEDÌ 23 NOVEMBRE CULTURA & TURISMO SOSTENIBILI Seminario | Palazzo Massimo | Auditorium | ore 10.00 Modera: PIERGIORGIO DE FLUMERI / Presidente F.A.I. – Fondazione Alta Irpinia Saluti: ROSANNA REPOLE / Presidente IES LAB FERRUCCIO CAPONE / Presidente Associazione ATS Intervengono: SANDRO VANNUCCI / Giornalista “La comunicazione a supporto del viaggio lento: dalla TV al WEB” DIODORA COSTANTINI / Direttrice Fondazione IES LAB “La formazione elemento indispensabile per uno sviluppo sostenibile” FRANCO MARIA DE FLUMERI / Fondazione Alta Irpinia “Il turismo sostenibile nei territori di pregio paesaggistico ed ambientale” STEFANO BOCO / Presidente Comitato Scientifico Atlante dei territori del vino italiano “Esperienze di cammini europei con il nuovo turismo lento” ALESSANDRO LUONGO / Giornalista / Collaboratore del “Corriere della Sera” “Esempi di borghi rinati grazie all’intervento di iniziative di turismo sostenibile” MARCO BRUSCHINI / Direttore Turismo “Automobile Club d’Italia” “Il ruolo dell’ACI nel turismo: sicurezza stradale, rispetto dell’ambiente e valorizzazione dei territori” ALFONSO GIANNELLA / Coordinatore della Campania dei “Borghi più belli d’Italia” “Il ruolo dei borghi storici nel panorama turistico internazionale” ANNIBALE DISCEPOLO / Giornalista enogastronomico de “Il Mattino” “Enogastronomia, quando il territorio Irpino offre a tavola arte, cultura e conoscenze” RAFFAELE PALUMBO / Presidente Dib – Dipartimento Italia Brasile “I rapporti internazionali e il marketing turistico internazionale” ANTONIO DE PADOVA / Associazione CUBO INN “Il ruolo dell’associazionismo nel processo culturale di Internazionalizzazione” Dibattito VENERDÌ 24 NOVEMBRE GOETHE IN ITALIA: DAL BICENTENARIO AL FESTIVAL, ALL’ITINERARIO CULTURALE EUROPEO Tavola rotonda | Palazzo Massimo | Auditorium | ore 10.00 Saluti e introduzione: ROBERTO DI FELICE / Sindaco di Ariccia ALESSANDRO RICCI / Segretario Generale della Società Geografica Italiana Intervengono: SINDACI E AMMINISTRATORI DEGLI ENTI E DELLE ASSOCIAZIONI ADERENTI MARIA CRISTINA VINCENTI / Archeologa ROBERTO CROSTI / Discesa Internazionale del Tevere VIENNA CAMMAROTA / AIGAE – Cammino di Goethe Conclusioni: FEDERICO MASSIMO CESCHIN / Segretario Generale di Cammini d’Europa SABATO 25 NOVEMBRE MEETING DELLA BOARD NAZIONALE DEGLI ITINERARI, DELLE ROTTE, DEI CAMMINI E DELLE CICLOVIE Convegno | Palazzo Massimo | Auditorium | ore 10.00 Presiede: MASSIMO ANDREOLI / Coordinatore della Board nazionale SALUTI ISTITUZIONALI PRESENTAZIONE LIBRO BIANCO DEGLI ITINERARI “DEL VIAGGIO LENTO E DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE” Intervengono gli Autori: SIMONE BOZZATO / Consigliere di Società Geografica Italiana, Università Tor Vergata FEDERICO MASSIMO CESCHIN / Segretario Generale Cammini d’Europa GAIA FERRARA / Direttrice di Viandando Interventi programmati e buone prassi: LUISA CHIUMENTI / Consigliere Dipartimento Beni Culturali Ordine Architetti Roma LUIGI SALIERNO / Architetto, Associazione Sud Francigena PAOLO WALTER DI PAOLA / Architetto, Società Geografica Italiana ANNA GIANNETTI / Presidente del Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano” IRENE IANIRO / EleBike MARCO MESSINA / EcoBike GIANLUCA MARRONI / Presidente di SlowTravel MARCO RANUZZI / Via Romea Nonantolana SIMONA PAGLIARI / CO.Mo.DO – Confederazione per la Mobilità Dolce ROBERTO GRECO / Universo Alcantara (Premio Turismo responsabile Italiano 2017) MARIO MACARO / Federazione Italiana Escursionismo – FIE PIETRO SCIDURLO / Free Wheels Onlus DON GIONATAN DE MARCO / Direttore Nazionale Pastorale Turismo CEI PRESENTAZIONE DELLO SHORT FILM “ROAD TO MYSELF” Realizzato dal progetto di eccellenza turistica interregionale “South Cultural Routes” dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con le Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Lazio e Puglia e la regia di Alessandro Piva

chiacchiere da ape