Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 12 Dicembre 2017 19:46

Montesilvano. Fiabe e leggende di Natale. I video racconti di Corrado Oddi

Scritto da Red Nezio

martedì 19 dicembre ore 18.00 al pala Dean Martin di Montesilvano.

Tornano in Abruzzo le “Fiabe e leggende di Natale” di Corrado Oddi. Si tratta di uno spettacolo multimediale: una narrazione con proiezioni, suoni e musica, una serie di “video racconti” con voce recitante dal vivo. Uno spettacolo per tutta la famiglia che propone una narrazione di storie e leggende che hanno reso celebre la letteratura fantastica e fiabesca del Natale: Il gigante egoista di Oscar Wilde, Canto di Natale di Charles Dickens, Rudolph, la renna dal naso rosso di Robert Lewis May, La regina delle nevi di Hans Christian Andersen. Le fiabe e i racconti più belli narrati dalla voce di Corrado Oddi per entrare in un fantastico mondo fatto di sogni, emozioni, meraviglia, in attesa che arrivi la notte più magica dell'anno. Lo spettacolo rientra nel progetto dell'attore Oddi denominato “Io riparto dai bambini che sanno ascoltare, con la mente, con il cuore, con l’intelligenza pura” con l'obiettivo di sensibilizzare l'uditorio (piccini e grandi) alla lettura espressiva ed al racconto ma soprattutto alla letteratura.

Dopo il successo ottenuto lunedì 11 dicembre all'Auditorium “Enrico Fermi” di Celano (Aq), lo spettacolo arriva al Pala Dean Martin Centro Congressi d'Abruzzo di Montesilvano (Pe) martedì 19 dicembre ore 18.00. L'iniziativa è stata voluta dall'amministrazione del Comune e dall'Assessorato alla Cultura di Montesilvano (Sindaco dott. Francesco Maragno, Vice Sindaco dott. Ottavio De Martinis). Uno spettacolo di narrazione con video proiezioni dell'attore abruzzese Corrado Oddi (attore, regista e doppiatore italiano), alla ribalta televisiva quest'anno nel ruolo del Giudice Givanni Falcone per la Rai in occasione del 25esimo anniversario della strage di Capaci, L'ideazione grafica è di Marco Anselmi mentre l'assistenza alla regia è a cura di CameraScura. L'ingresso è libero. Un dono emozionale voluto da i sindaci dei comuni in calendario per cittadini di tutte le età.