Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Mercoledì, 07 Marzo 2018 12:29

Trento. Bomba davanti sede di Casapound

Scritto da A.C.

Sul social la risposta di Casapound: "non ci faremo intimidire

 

Un ordigno rudimentale è scoppiato la scorsa notte davanti al "Il Baluardo", la sede di CasaPound a Trento, provocando danni all'entrata e alla serranda. Gli ignoti attentatori hanno lasciato la scritta 'Unico voto utile antifascismo sempre'. 

Nessuna persona è rimasta coinvolta. Le indagini sono concentrate negli ambienti dell'antagonismo. La deflagrazione è avvenuta alle 4.30. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Digos che hanno ritrovato i resti di un ordigno rudimentale, pare formato da alcuni grossi petardi assemblati, secondo i primi accertamenti della polizia scientifica. La deflagrazione ha divelto la serranda inferiore della sede e ha provocato la rottura della porta a vetri di ingresso. Alcuni residenti di via Marighetto, a Trento sud dove è situata la sede di CasaPound, hanno udito distintamente lo scoppio e sono scesi in strada. "E' l'ennesimo gesto di chi non sa più proporre ed è incapace di confrontarsi", dice il responsabile di CasaPound Trento, Filippo Castaldini.

"Un gesto che vorrebbe fermare le nostre attività - conclude Castaldini - ma che non otterrà il risultato sperato. Non abbandoneremo un solo campo di battaglia, un solo italiano, non arretreremo di un passo, la nostra forza viene da tutti quei cittadini che hanno riconosciuto in noi e nel nostro movimento, la possibilità di un riscatto per la nostra Nazione. Il nostro muro non cede".

Ultima modifica il Mercoledì, 07 Marzo 2018 12:37

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743