Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 10 Maggio 2019 12:00

Napoli/Noemi. Fermati due fratelli indiziati

Scritto da P.V.

Migliorano le condizioni di Noemi, la bimba di 4 anni ferita in una sparatoria venerdì 3 maggio in piazza Nazionale, a Napoli e ricoverata all'ospedale pediatrico Santobono ancora in prognosi riservata.

Nel bollettino medico diffuso dall'ospedale pediatrico Santobono si legge che la bimba "è stata portata ad uno stato di sedazione non profonda e attualmente evidenzia una valida respirazione spontanea, supportata da ossigeno ad alti flussi, senza necessità di ventilazione meccanica". Nella giornata di ieri, si legge ancora nel bollettino medico, "la bambina è stata sottoposta a broncoscopia sia a destra che a sinistra, così da permettere di liberare i bronchi da muchi e coaguli. La prognosi permane riservata". Il prossimo bollettino sarà diramato nella mattinata di domani.

Questa mattina sono stati fermati due fratelli ritenuti gravemente indiziati del tentato omicidio di Salvatore Nurcaro, della piccola Noemi e della nonna.

I due uomini sono stati sottoposti a fermo a seguito di un'operazione congiunta dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia: uno è stato fermato in provincia di Siena, l'altro nei dintorni di Nola. Sono entrambi coinvolti nella pianificazione del tentato omicidio. Secondo la ricostruzione, uno dei due fratelli sarebbe l'esecutore materiale, mentre l'altro avrebbe fornito supporto logistico.

Si è svolto in un "pieno contesto camorristico" l'agguato, secondo quanto emerso dalle indagini che hanno portato ai fermi. La vittima designata dell'agguato Salvatore Nurcaro era stata seguita per giorni, per conoscerne abitudini e movimenti, aspetto che ha determinato la contestazione della premeditazione. Sul movente dell'agguato gli investigatori al momento mantengono il più stretto riserbo.

Ultima modifica il Venerdì, 10 Maggio 2019 12:18

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743