Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Lunedì, 22 Luglio 2019 18:19

Ianez, il cantautore di Vasto presenta il suo progetto da solista.

Scritto da di Angela Curatolo

Sono stati pubblicati su youtube i due brani del progetto solista di Andrea Ianez, scrittore e cantante.

 

“Siamo stati noi” e "Piscina, (anche il mare si scorda di te)", un brano estivo, una storia d'amore vissuta con ironia, in linea con il personaggio Ianez.

"Progetto solista nato perché… perché avevo delle idee e voglia di farle diventare dei brani. Ho proposto a Lollo (Lorenzo D’Annunzio bassista del progetto ) di accompagnarmi e lui dopo aver ascoltato delle bozze registrate con il 'frullatore' ha accettato. Una pizza e una decina di birre più tardi eravamo in studio (Satellite Records) da Fabio Tumini, che oltre a registrare i brani ha indossato il vestito dell’arrangiatore e del produttore diventando una colonna portante di tutto il progetto".

“Siamo stati noi” è il primo singolo, "il più intimo di quelli registrati e abbiamo deciso di partire da qui, da un pezzo dove ogni parola ha il suo peso e la sua importanza". "Siamo stati noi" è stato l'inizio, quell' attimo di riflessione che serve a definire la strada da prendere.

Il secondo singolo "Piscina (anche il mare si scorda di te)" pubblicato il 18/07 ha un clima adatto alla stagione estiva e un video divertente. A settembre uscirà il terzo brano, speriamo con delle belle sorprese, annuncia.

Andrea Ianez (Iannone all'anagrafe), classe 1981, nato a Laciano ma da sempre residente a Vasto. Ha la capacità di connetterni con lo spettatore, dice "Le mie necessità sono da sempre la scrittura e la musica, la prima mi serve a comunicare con me stesso, la seconda a comunicare con gli altri". Con i Renè Golconda sono passati sul circuito radiofonico nazionale con il brano: “Eri distratta”, scritto da loro e arrangiato da Gigi De Rienzo bassita dei “Napoli centrale”, “Bennato” e altri artisti partenopei. Attualmente canta in una tribute band dei Placebo “Soulmeds” e ha da poco iniziato a portare avanti il progetto solista omonimo Ianez.

Afferma "La scrittura l'ho sempre vissuta in maniera molto personale, una valvola di sfogo per esorcizzare, enfatizzare o semplicemente riflettere di me con me stesso (in terza persona)".

Oltre a musica e scrittura è appassionato di Falene e ha il suo branco di 5 ex randagi.

Diversi racconti ha pubblicato come “1922” uscito sulla rivista “cultura e dintorni” nella sezione di scrittura creativa, novembre 2016; “Sbadatamente rosso” selezionato per l'antologia sul colore rosso “Qualcosa di rosso” della Alcheringa edizioni del 2016 finalista nel concorso “amici del viandante” per il viandante editore con i racconti: “verso le 8” e “il dono più prezioso” (anno 2016).

Vincitore del concorso: “vs Sulmona” per Lupieditore con il racconto: “Uomo della riva”. Anno 2016/2017 e terzo classificato al premio nazionale Histonium 2017 con il racconto: “C'è di mezzo il mare”. La vera rivelazione come scrittore arriva con Sette foglie di Oleandro, vince il concorso San Tommaso D’Aquino 2018 per la sezione Giallo e arriva terzo posto al premio nazionale Histonium 2018.

Un artista abruzzese che ha molto da dire, personaggio affascinante che merita di essere attenzione come cantante e scrittore.

chiacchiere da ape