Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 24 Settembre 2019 11:56

Teramo/Celebrazioni Bosco Martese. Santacroce: no spazio a chi esalta Almirante

Scritto da nefer

Il centro Santacroce di Teramo ad Anpi e CGil: "schiaffo ai tanti compagni che donarono la propria vita nella battaglia"

 

"Il prossimo 25 settembre al Ceppo si terranno le celebrazioni 'ufficiali' per commemorare la battaglia di Bosco Martese, prima battaglia in campo aperto fra le truppe partigiane e l'armata nazifascista". Ricorda il Centro Politico Santacroce di Teramo, sottolineando che per loro sia "vergognoso che quest'anno a tali celebrazioni saranno presenti esponenti politici di forze di chiara discendenza missina e altri personaggi affiliati a partiti politici che, pochi giorni fa, nel parlamento europeo, votavano, congiuntamente alle forze fascio populiste d'Europa, una oltraggiosa mozione di revisione storica che equipara il comunismo e il nazismo".

Ricordano poi, "la lotta partigiana di Liberazione vide una maggioranza di comunisti tra le proprie fila e non possiamo dimenticare gli oltre 25 milioni di morti sovietici che resistettero eroicamente a Stalingrado, liberarono i campi di concentramento e obbligarono la Germania alla resa entrando vittoriosi a Berlino".

"Dare spazio all'attuale presidente della regione, espressione di un partito che ha esaltato personaggi quali Almirante, Rauti, Valerio Borghese, - concludono - é oltraggioso per la memoria storica e uno schiaffo ai tanti compagni, italiani e stranieri, che sui quei monti donarono la propria vita per la Libertà e per un mondo migliore".

Invitano, infine, l'Anpi e la Cgil a "non commettere l'errore di accostare l'eroico sacrificio dei partigiani a suddetti personaggi".