Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 20 Dicembre 2019 16:38

Leopoldo Marciani, le sue opere in mostra a Chieti.

Scritto da Kim Redy

Il 21 dicembre 2019, ore 18, l’Associazione Culturale Sogni & Percorsi di Montesilvano, in collaborazione con l’agenzia di comunicazione “Leader”, propone una nuova occasione per conoscere e per non far dimenticare l’artista abruzzese Leopoldo Marciani, con la mostra d’arte realizzata a cura dell’arch. Sara Tarricone, “Di-segno in segno” Evoluzione di un artista: Leopoldo Marciani”, presso la sede Assimedia Immobiliare di Chieti, nell’intento di portare l’opera del pittore alla gente.

L’artista, di nascita pescarese, (1924-2012) vissuto a Lanciano, città della sua famiglia, diplomato a Firenze in arti grafiche, pose la sua residenza definitiva a Chieti, dove è stato docente di educazione artistica.

La sua attività di pittore, fu affiancata da lavori di ceramista e mosaicista, attraverso la produzione di opere di grandi dimensioni, esperienze di illustrazione di libri e di pittura murale nonché di arte sacra con dipinti collocati in luoghi di culto. Leopoldo Marciani fu anche apprezzato poeta, avendo pubblicato nel 2001 una silloge di sue liriche dal titolo ”Divagazioni senili”.

Partecipò in vita, per invito, a numerose rassegne in Italia (nel 1970 lo troviamo al Palazzo delle Esposizioni a Roma) e all’estero (Nizza, Bucarest, Toronto, Ottawa). I temi ricorrenti della sua pittura sono il paesaggio e la figura, inseriti magistralmente nello spazio bidimensionale.

Tenne diverse personali: da citare quelle alla Galleria Ponterosso di Pescara  nel 1975, nel 1977 alla Galleria Minerva di Pavia e dieci anni dopo all’Artespaziodieci di Bologna; poi ancora all’Auditorium Diocleziano di Lanciano nel 1995 e  alla Bottega d’Arte di Chieti nel 2005. Nel 2006 importante personale dal titolo “Arte, esca del sentimento” al Palazzo degli studi di Lanciano, mentre nel 2008 si registra una riuscitissima personale alla galleria Sartori di Mantova.

Delle rassegne alle quali è stato invitato si ricordano i Premi Sulmona (diverse edizioni), Termoli, Vasto, Riviera del Conero, Avezzano, Penne.

Nell’ottobre 2009 presso l’Auditorium Cianfarani del Museo Nazionale Archeologico “La Civitella” di Chieti si tenne una mostra a lui intitolata: “Leopoldo Marciani, pittura di esistenza”, in cui l’artista fu insignito dall’amministrazione comunale del tempo di un premio alla carriera, alla presenza della Direttrice del Museo,  del Sindaco, della Vicepresidente dell’Archeoclub-Chieti. Quella mostra antologica rappresentò, l’ultimo esaustivo modo per approfondire la conoscenza dell’arte di Marciani ritenuto tra le voci più autorevoli della pittura iconica del ’900 e di inizio di questo secolo.