Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Domenica, 15 Marzo 2020 13:01

Coronavirus. Lombardia i numeri aumentano. Sguardo sul mondo.

Scritto da A.C

Un quadro sull'emergenza in Italia e all'estero: Lombardia aumentano i numeri, Alitalia, voli speciali per italiani all'estero, Trump negativo al Coronavirus, Bergamo stop slot e gratta e vinci, in Francia si vota, Austria misure restrittive.

La situazione in Italia secondo i dati di ieri 14 marzo, ore 18, riportati dal ministero della salute.

POSITIVI
17750,
DECEDUTI
1441,
GUARITI
1966.
 
Uno sguardo sulle varie situazioni in Italia e nel mondo.
 
In Lombardia aumentano i numeri.

"I numeri continuano ad aumentare, è sempre peggio. Siamo vicini al momento in cui non avremo più letti in rianimazione. Abbiamo progetti alternativi, sono necessari macchinari che servono a ventilare i polmoni. Se riuscissimo ad avere i macchinari, avremmo già un progetto per un ospedale in due capannoni della Fiera di Milano". Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia. "Sono stati predisposti i progetti, oggi avremo contatti con la Protezione Civile. Stiamo individuando medici che potrebbero far funzionare questi reparti, ma mancano i respiratori. Se arrivano i respiratori, noi siamo pronti con gli attacchi. Restano i miracoli che i nostri operatori riescono a compiere, recuperando più di 300 posti in rianimazione dal nulla. Spero che riescano ancora a compiere miracoli, non li ringrazieremo mai abbastanza". La Lombardia si sta muovendo per reperire i macchinari. "Stiamo parlando con la Cina, con gli Stati Uniti, con il Sud America. Poi tra questi fornitori ci possono essere anche truffatori e mitomani... Quando ci rendiamo conto che sono persone serie, iniziamo la trattativa". Fontana invia messaggi distensivi alla Protezione Civile dopo i botta e risposta delle ultime ore: "Non voglio fare nessun tipo di polemica, dobbiamo lottare tutti insieme. Più conoscenze e rapporti internazionali abbiamo, più possibilità abbiamo di reperire questi macchinari. Il nuovo ospedale sarebbe un polmone per noi che siamo in difficoltà, ma lo sarebbe per tutto il paese se l'epidemia dovesse diffondersi". "Aspetto anche una telefonata da un grande imprenditore, che potrebbe aiutarci" a trovare i ventilatori.

Notizia di ieri sera quella di Guido Bertolaso consulente personale di Fontana per la realizzazione dell'ospedale per pazienti Covid in Fiera. "Come potevo non aderire - dice Bertolaso - alle richieste del presidente della Lombardia di dare una mano nella epocale battaglia contro il Covid-19 se la mia storia, tutta la mia vita è stata dedicata ad aiutare chi è in difficoltà e a servire il mio paese?".

Bergamo, stop gratta e vinci e slot.

"Tante segnalazioni di persone che ancora oggi si recano con regolarità nelle rivendite per giocare (gratta e vinci, slot machine, 10 e lotto): il Sindaco Giorgio Gori decide l'immediata sospensione di tutte le attività di gioco con vincite in denaro in tutta la città". Così, su Twitter, il comune di Bergamo annuncia la nuova stretta per l'emergenza coronavirus. "Diversi tabaccai - spiega il sindaco Gori sui canali social - ci hanno segnalato che tante persone (soprattutto anziane), nonostante i pressanti inviti a non muoversi di casa, si presentano regolarmente nei loro negozi per acquistare i famosi 'grattini' (Gratta e Vinci e altre tipologie) o per giocare alle slot o al 10eLotto. Non è per questi 'articoli' - spiega ancora - che il Decreto della Presidenza del Consiglio consente alle tabaccherie di restare aperte in queste settimane! Ho quindi firmato, pochi minuti fa, un'ordinanza che prescrive la sospensione immediata di tutte le tipologie di gioco nelle tabaccherie. RIMANETE A CASA, vi ripeto, e se in queste settimane doveste perdere l’abitudine a buttare soldi nel gioco d’azzardo...tanto meglio!", la conclusione.

New york, Maldive, Cairo. Alitalia, voli speciali per far rientrare gli italiani dall'estero.

In coordinamento con l’Unità di Crisi della Farnesina, Alitalia sta predisponendo una serie di voli speciali per permettere a migliaia di connazionali di rientrare in Italia, e continuerà anche ad operare verso alcuni Paesi che hanno disposto provvedimenti restrittivi ai cittadini italiani e a passeggeri che hanno soggiornato in Europa. Lo comunica la compagnia nel rendere noto il proprio operativo in questa fase di emergenza per il coronavirus. Decollerà nella serata di lunedì 16 marzo da Roma Fiumicino un volo speciale per le Maldive che, per rispettare il divieto di ingresso nel Paese agli italiani, farà un preventivo scalo tecnico al Cairo per cambiare l’equipaggio. Per l’Egitto sono infatti già partiti piloti e assistenti di volo che, prendendo servizio dal Cairo, potranno garantire, nel rispetto delle normative aeronautiche sui limiti di impiego, un volo di andata e ritorno per Malé senza scendere dall’aereo. Il Boeing 777 arriverà alle Maldive, senza passeggeri, alle ore 13:15 locali del 17 marzo e il rientro a Fiumicino è previsto alla mezzanotte del 18 marzo. Nella medesima prospettiva di assicurare un servizio pubblico essenziale, Alitalia continuerà ad operare da Roma Fiumicino due voli al giorno su New York e su Londra per permettere ai cittadini italiani e stranieri, tra i quali molti studenti, di rientrare nei rispettivi luoghi di residenza. Dopo la decisione di quasi tutte le compagnie aeree internazionali di sospendere i collegamenti con il nostro Paese, Alitalia continuerà a garantire, laddove non vi siano restrizioni al traffico aereo, collegamenti internazionali con Bruxelles, Berlino, Francoforte, Monaco, Parigi, Marsiglia, Nizza, Cairo e Algeri, mentre sulla rete di lungo raggio la Compagnia continuerà a volare verso San Paolo, Rio de Janeiro, Johannesburg, Nuova Delhi, Tokyo e – fino al 17 marzo – Miami e Buenos Aires. In Italia, proseguiranno i servizi aerei con almeno un volo andata e ritorno quotidiano da e per la maggior parte degli aeroporti rimasti operativi a seguito del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Alitalia ricorda infine che dal 16 marzo, dopo la chiusura temporanea dello scalo di Milano Linate, sposterà le proprie attività operative al Terminal 2 dell’aeroporto di Malpensa dal quale garantirà il collegamento con Bari, Cagliari, Catania, Lamezia Terme, Napoli, Palermo e Roma Fiumicino. Dal 17 marzo, inoltre, tutte le operazioni di check-in per i voli nazionali, internazionali e intercontinentali della Compagnia in partenza da Roma Fiumicino saranno effettuate al Terminal 3, a seguito della chiusura del Terminal 1.

La Spagna come l'Italia.

Il governo di Madrid ha ordinato a tutti gli spagnoli di rimanere a casa. La decisione è giunta durante una riunione straordinaria del Consiglio dei ministri in cui è stato proclamato lo stato di emergenza. Gli spagnoli potranno uscire di casa solo per acquistare prodotti alimentari, farmaci o beni di prima necessità. Si può uscire per andare a lavoro, assistere anziani o persone vulnerabili o per cause di forza maggiore. Sarà possibile tornare nel luogo di residenza abituale. Il decreto entra in vigore lunedì.

Austria restrizioni di massa.

Intanto il governo federale austriaco ha deciso di imporre alla popolazione "restrizioni" di massa, per contenere la diffusione del contagio da coronavirus. Da lunedì, la polizia controllerà il rispetto delle misure. Secondo i dati delle autorità sanitarie diffusi stamattina, i casi confermati in Austria sono 800, con 245 casi di positività nel solo Tirolo, la regione più colpita. I decessi sono attualmente due. Solamente tre le casistiche per le quali è consentita l'uscita dalla propria abitazione: ragioni di lavoro non rinviabili, acquisto di cibo e aiuto ad altre persone. Se si vorrà uscire, ha detto il cancelliere Sebastian Kurz, si potrà farlo "solamente da soli o con le persone con le quali si convive". Vietati gli assembramenti superiori alle cinque persone, mentre i risoranti chiuderanno completamente da martedì. Le misure sono inizialmente previste per una settimana, secondo quanto riportano i media austriaci. In precedenza, era già stato annunciato che gli esercizi commerciali non necessari, con esclusione di alimentari, farmacie, banche, tabaccherie, distributori di benzina e alcuni altri negozi, saranno chiusi da lunedì.

Francia al voto nonostante l'ermergenza Pandemia.

Urne aperte in Francia per il primo turno delle elezioni amministrative, nonostante l'emergenza per la diffusione del contagio da coronavirus. Il premier Edouard Philippe alla vigilia ha rassicurato gli elettori che le consultazioni si svolgeranno con rigide misure igieniche, sebbene il governo abbia ordinato la chiusura di negozi, bar e ristoranti a partire dalla mezzanotte. La Francia sta intanto per imporre restrizioni agli spostamenti sulle lunghe distanze in terno, aereo e pullman. Lo ha anticipato il ministro per l'Ambiente Elisabeth Borne, affermando che i viaggi sulle lunghe distanze dovranno limitarsi all'essenziale, ma che non ci sarà uno stop "brutale e completo". Le ferrovie Sncf a partire da lunedì opereranno solamente sette treni su dieci, mentre la metropolitana di Parigi opererà all'80%, con ulteriori limitazioni in futuro. I distributori di benzina rimangono aperti normalmente.

Trump è negativo al coronavirus

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è risultato negativo al test del coronavirus. Lo afferma in una lettera il medico del presidente. Trump si è sottoposto al test dopo essere entrato in contatto con diverse persone che erano risultate positive al virus. "Questa sera ho ricevuto la conferma che il test è negativo", scrive il medico di Trump nella lettera diffusa dalla Casa Bianca.

Ultima modifica il Domenica, 15 Marzo 2020 13:23

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
32185539