Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 27 Marzo 2020 18:20

Montesilvano. Caccamo: "Trasformiamo Stella Maris in Covid Hospital

Scritto da Angela Curatolo
Caccamo due mesi fa davanti alla Stella Maris. Caccamo due mesi fa davanti alla Stella Maris.

"Basta investire soldi per poi far rovinare l'edificio, sono 30 anni che va avanti così. In questo modo, invece, avrebbe una destinazione".

Alfredo Caccamo, ex consigliere comunale di Montesilvano, da anni, sollecita gli Enti preposti a intervenire su Stella Maris e fornire una destinazione per evitare l'abbandono definitivo. Purtroppo ancor oggi al cittadino non è possibile godersi questo pezzo di architettura razionalista, perchè non è agibile, anche se lo fosse un giorno, il problema maggiore da risolvere rimarrebbe la destinazione.

 "Urgono posti letto in Abruzzo e sarebbe una buona idea sistemare la ex colonia in Covid Hospital" propone Caccamo alla Provincia di Pescara e alla Regione Abruzzo, convinto fermamente che con impegno,"in 10 giorni si potrebbe intervenire e trasformare parte dell'edificio in luogo di accoglienza per chi ha bisogno di cure, a Milano lo hanno fatto".

E aggiunge, "si potrebbe attrezzare fuori dall'edificio, circondato da un esteso terreno, un ospedale da campo".

Per Caccamo potrebbe essere un'opportunità questa per usare, finalmente, dopo tanti anni, un manufatto storico, con una forma particolare, aeroplano, "così si eviterà di investire soldi ogni 10 anni per poi lasciar rovinare l'edificio perchè non si sa cosa farci. Sono 30 anni che va avanti così". 

In questo modo Stella Maris "avrebbe una destinazione e risolverebbe un problema, quello dei posti letto d'ospedale".

Ultima modifica il Venerdì, 27 Marzo 2020 18:57