Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 05 Agosto 2020 13:10

Atri doppio appuntamento ma bisogna prenotarsi per tracciare le presenze

Scritto da redex

Ad Atri fine settimana in musica con il doppio appuntamento dell’Atri International Blues Festival e prima serata del Festival Internazionale “Duchi d’Acquaviva” - dal 7 al 9 agosto 2020 Piazza Duchi d’Acquaviva 

ATRI. Sarà un fine settimana ricco di musica quello che va dal 7 al 9 agosto 2020 ad Atri. Ad allietare Piazza Duchi d’Acquaviva dalle 21,30 nelle serate di venerdì e sabato ci sarà l’Atri International Blues Festival che vedrà quest’anno la presenza di Dago Red e Fatimah Provillon & The Blues Explosion (USA) il 7 agosto, mentre il giorno successivo ci saranno Setak e Lydia Lyon & Diego Cignitti Blues Explosion (USA). Domenica, invece, prenderà il via il 21° Festival Internazionale “Duchi d’Acquaviva” che si concluderà il 28 agosto e proporrà una qualificata rassegna di 13 concerti di musica classica che avranno come protagonisti illustri musicisti. Il 9 agosto, alle 21,15 in Piazza Duchi d’Acquaviva si esibirà l’Orchestra da Camera “Duchi d’Acquaviva” diretta da Nataliya Gonchak in “La Musica e il Cinema” omaggio a Ennio Morricone a cura dell’Associazione Amici della Musica 2000. “Anche questo fine settimana Atri offre una serie di appuntamenti di grande qualità – commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione – manifestazioni longeve e molto amate per le quali è stato possibile garantire il rispetto di tutte le disposizioni in materia di contenimento del contagio da Covid-19. Ricordo a tutti che per partecipare occorre prenotarsi su www.viviatri.it e ringrazio le associazioni organizzatrici, Upton Sun e Amici della Musica 2000 per il prezioso lavoro”.

Per partecipare agli appuntamenti è necessario iscriversi attraverso il portale www.viviatri.it, inserendo in un apposito form i propri dati. Al termine si riceverà via mail un ticket da esibire all’ingresso.

Questo consentirà di tracciare le presenze, mantenendo ovviamente la privacy, di garantire il contingentamento e il distanziamento interpersonale. In Piazza Duchi d’Acquaviva, la più grande della città, ci saranno 500 posti a sedere e verranno garantite tutte le misure di sicurezza.