Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 07 Agosto 2020 11:56

Tornano i Concerti delle Abbazie

Scritto da kim redy

Quattro appuntamenti con la musica classica nelle Abbazie e nei luoghi suggestivi del teramano - dal 13 agosto al 4 settembre 2020 alle 21,15-

TERAMO. Le Abbazie e i luoghi più suggestivi del teramano tornano a ospitare la musica e a regalare emozioni attraverso artisti straordinari e apprezzati anche a livello internazionale. Dal 13 agosto al 4 settembre 2020, infatti, saranno riproposti al pubblico i Concerti delle Abbazie, quattro appuntamenti nel prestigioso patrimonio artistico e architettonico del teramano, per la sesta edizione della rassegna. Si inizia giovedì 13 agosto alle 21,15 nell’Abbazia di San Giovanni ad Insulam, a Isola del Gran Sasso d’Italia, con una anteprima nazionale del Daniele Falasca Trio per proseguire il 27 agosto, sempre alle 21,15 nell’Abbazia di San Salvatore a Canzano con il Paolo Di Sabatino Trio e il 30 agosto, allo stesso orario, nella Terrazza Belvedere di Cellino Attanasio con il Fabrizio Bosso Quartet – State of Art. L’ultimo concerto si terrà il 4 settembre alle 21,15, nell’Abbazia di Santa Maria di Ronzano a Castel Castagna con il Trio Itaca. Tutti gli appuntamenti saranno gestiti nel massimo del rispetto delle normative vigenti in materia di contenimento del contagio da Covid-19 e tenuti in spazi aperti e ampi. L’iniziativa è organizzata l’Associazione Culturale Luzmek e con la direzione artistica del Maestro Carlo Michini, dall’Agenzia per lo sviluppo locale Itaca e da Valle delle Abbazie, con il supporto della Fondazione Tercas, dei Comuni di Canzano e Cellino Attanasio e di sponsor privati. A presentare il cartellone, nel corso della conferenza stampa che si è svolta questa mattina (4 agosto) a Teramo nella sede del BIM, il direttore artistico, M° Carlo Michini e Luciano Di Giovannantonio di Itaca.

L’edizione 2020, a differenza delle altre, ha una spiccata ispirazione jazz, testimonianza questa della grande voglia di spaziare ed esplorare sempre tutte le sfumature del linguaggio musicale. Come sempre il legame con il territorio è forte, l’idea di credere che un progetto possa crescere insieme con tutti gli interpreti del settore dello stesso territorio è e sarà sempre il focus della direzione artistica del festival. Una strategia, questa, per unire le forze e stabilire obiettivi comuni sempre più alti. Infatti, grazie alla disponibilità di tutti, anche questa stagione si caratterizza per concerti di elevato livello artistico. Il primo appuntamento, il 13 agosto, sarà una anteprima nazionale per il trio composto dal fisarmonicista Daniele Falasca, tra i più acclamati compositori italiani, che sarà sul palco con Massimo Moriconi, contrabbassista fra gli altri di Mina, e l'eclettico Glauco Di Sabatino batterista di Fabio Concato. La musica di Falasca è un genere world music, con ispirazioni jazz, latin jazz, tango moderno, ritmi gitani, samba e salsa. Il 27 agosto ci sarà il concerto del trio del grande pianista teramano Paolo Di Sabatino con Daniele Mencarelli al basso e Glauco Di Sabatino alla batteria. Il trio rappresenta e racchiude, in una sintesi musicale, tutte le esperienze che negli anni hanno fatto di Paolo uno dei musicisti più apprezzati del panorama jazzistico italiano e internazionale. Il repertorio live è quasi esclusivamente formato da composizioni originali di Di Sabatino con alcune rivisitazioni di brani del repertorio jazzistico tradizionale, i cosiddetti standards. Il trio sprigiona una musica carica di energia, con melodia e ritmo che si fondono in maniera armonica, sempre all’insegna del piacere di fare musica. Il 30 agosto ci sarà il concerto del Fabrizio Bosso Quartet, alla tromba appunto il grande Fabrizio Bosso, Julian Oliver Mazzariello al pianoforte, Jacopo Ferrazza al contrabbasso e Nicola Angelucci alla batteria. Il concerto si intitola “ State of The Art” che è anche il titolo di un doppio album live del gruppo uscito ad aprile 2017 per laWarner Music. Questo progetto rappresenta la sublimazione di un percorso musicale e umano che ne sancisce il successo. Fabrizio Bosso raggiunge qui la sua più completa e matura espressione artistica, sia in qualità di musicista che di compositore. Non un punto di arrivo, ma un nuovo inizio che viene suggellato e rinnovato ogni volta. Durante il concerto, il trombettista è in grado di trascinare il gruppo e, nello stesso tempo, lasciare tutto lo spazio necessario per esprimere le singole personalità, creando una musica sempre nuova. Nel repertorio, oltre agli standard e all’improvvisazione, regina indiscussa di questa formazione, emerge anche la peculiare cifra compositiva di Bosso che, sempre riconoscibile, si esprime in brani originali come Rumba For Kampei, Mapa, Black Spirit, Dizzy’s Blues o Minor Mood. Il 4 settembre il Trio Itaca composto dal maestroCarlo Michini al pianoforte, Gerardo Carbone al clarinetto e Vanessa Di Cintio al violino chiuderà la rassegna con le musiche di Kachaturian, Millahud, Gershwin e Morricone. Il viaggio, nel suo rapporto con la Musica, è il protagonista nascosto del Trio Itaca. Il programma scelto, molto versatile, presenta la Musica sulla scena come personaggio fondamentale, talmente importante da prendere vita nella sala da concerto. L’ascolto diviene così esperienza multisensoriale che evoca luoghi inesplorati e lontani.

“In questo anno così difficile – dichiara il direttore artistico Carlo Michini – a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, non era affatto scontato riuscire a organizzare questa edizione che nel tempo è cresciuta ed è riuscita a farsi apprezzare dal pubblico. Proprio per questo abbiamo deciso di fare il possibile per esserci, garantendo ovviamente tutte le misure di sicurezza necessarie. I concerti sono 4 con musicisti validissimi che ringrazio per essersi lasciati coinvolgere. Sono sicuro che questa edizione saprà emozionare come mai prima è accaduto per via della grande necessità di musica e bellezza che sentiamo e che nei giorni di lockdown tanto abbiamo sognato. Ringrazio le Amministrazioni e le Parrocchie dei Comuni interessati dai concerti, l’Agenzia Itaca e quanti hanno supportato l’iniziativa e, soprattutto, i musicisti che si esibiranno. Sono sempre più sicuro che Concerti delle Abbazie non sia solo un Festival ma cedo sia un’operazione di crescita per l’intero territorio della Valle delle Abbazie. Non pretendo di avere la formula magica né tantomeno la bacchetta, però credo fermamente che avere la possibilità di fare qualcosa significhi anche avere il dovere di contribuire allo sviluppo culturale e turistico di un territorio che amo profondamente e che sono sicuro possa sviluppare un potenziale di risorse veramente infinito”.

“ Anche quest’anno Itaca supporta i Concerti delle Abbazie - aggiunge Luciano Di Giovannantonio di Itaca –come accaduto dalla prima edizione, per via della grande qualità culturale proposta e perché crediamo fermamente che il progetto Valle delle Abbazie, realizzato dall’Unione dei Comuni Colline del Medio Vomano con un itinerario promosso dai Comuni di Isola del Gran Sasso, Castel Castagna, Notaresco e Morro d’Oro, in collaborazione con Itaca, abbia bisogno di iniziative come queste. I concerti fondono la promozione della cultura musicale con quella delle bellezze artistiche e architettoniche della nostra meravigliosa terra. Ringraziamo il Maestro Carlo Michini per la direzione artistica e l’ideazione e invitiamo il pubblico a partecipare per vivere serate emozionanti e suggestive”.

E’ consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti online o nei rivenditori autorizzati CiaoTickets. Fino al 9 agosto il costo dei biglietti è di 12 € più i diritti di prevendita. Dal 9 agosto fino al giorno del concerto 15 euro più i diritti di prevendita. In Abbazia la sera del concerto 18 euro. Abbonamento 40 euro più i diritti di prevendita. Si ringraziano la Protezione Civile locale, le Parrocchie della Valle delle Abbazie e le Amministrazioni di Canzano, Cellino Attanasio, Isola del Gran Sasso d’Italia e Castel Castagna. Info e contatti:www.concertidelleabbazie.it; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; 340.6732061. In caso di pioggia o maltempo è consigliato consultare le pagine Facebook e Instagram relative all’iniziativa.