Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 14 Settembre 2020 11:33

Pescara, Catamarano affonda al largo della costa. Salvataggio dello skipper.

Scritto da redenz

bagnino della Compagnia del Mare Lifeguard Mattia Straccialini e un bagnante salvano l'uomo sull'imbarcazione.

Catamarano affonda al largo di Pescara e uomo resta aggrappato all’imbarcazione fino all’arrivo del bagnino della Compagnia del Mare Lifeguard Mattia Straccialini che assieme ad un bagnante, sono riusciti a trarre in salvo l’uomo con la piccola imbarcazione poi affondata. È accaduto intorno alle 14 di oggi al largo dello stabilimento Le Naiadi, al confine fra Pescara e Montesilvano. Una volta notato l’accaduto Straccialini e un giovane di nome Victor, a bordo di un moscone, nonostante il mare mosso hanno raggiunto il piccolo natante che aveva già imbarcato molta acqua, riuscendo a salvare l’uomo che è stato poi portato a riva in buone condizioni.

Qualche istante dopo nella zona è arrivato anche il titolare dello stabilimento balneare Bahamas Alberto Straccialini che con un collega hanno cercato di recuperare l’imbarcazione, ma senza successo. “Tanto spavento ma alla fine è andata fortunatamente bene - ha dichiarato il presidente della Sib Abruzzo Riccardo Padovano - e a dimostrazione di come, nonostante in questo periodo il servizio di salvataggio è sospeso oltre i 300 metri, anche oggi la Compagnia del Mare della Lifeguard con il suo bagnino Mattia Straccialini hanno compiuto un altro salvataggio, riuscendo a mettere in salvo chi era in difficoltà. Quanto accaduto oggi è l’ennesima riprova del fatto che gli stabilimenti balneari non offrono solo servizi sotto l’ombrellone o al bar, ma svolgono un servizio di grande utilità. E da presidente della Sib Abruzzo, e a nome di tutta la categoria dei balneari dico grazie anche ad Alberto Straccialini che si è messo anche lui a disposizione andando a dar manforte al bagnino della Lifeguard. Complimenti a tutti quelli che rischiando, con il mare grosso, non hanno esitato a mettersi in acqua. Sono questi gesti che ci rendono orgogliosi del nostro lavoro”.

Ultima modifica il Lunedì, 14 Settembre 2020 11:39

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
31694786