Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 16 Febbraio 2021 19:31

Montesilvano. De Martinis emana ordinanza: scuola sospesa fino al 28 febbraio

Scritto da rednez
estratto dalla relazione ASL verbale di riunione di oggi estratto dalla relazione ASL verbale di riunione di oggi

Nella Provincia di Pescara i casi attivi sono 2545, e dal giorno 8 al 14 febbraio sono stati notificati 898.

Sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole dell’infanzia, nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie di primo grado del territorio comunale, pubbliche e private, e chiusura di parchi, giardini e aree verdi dal giorno 17 al giorno 28 febbraio 2021.

Si evince dal verbale di riunione delle componenti dirigenziali della ASL di Pescara di oggi, riportato in ordinanza:

“al 14 Febbraio 2021 il numero di casi attivi in Provincia di Pescara è di 2545, pari ad una prevalenza del 0,80%. Nella settimana dall’8 al 14 Febbraio sono stati notificati 898 nuovi casi (incidenza cumulativa di 285,23 casi ogni 100.000 abitanti), con una variazione dei nuovi casi notificati rispetto alla settimana precedente del -21,67%; - attualmente, l’età media dei pazienti affetti è di 43,0 anni, dei quali 514 sono over 65 anni e 613 in età scolare (under 19 anni). Ciò dimostra come, nonostante la classe adulta rimanga la più colpita, il numero di minori affetti da COVID-19 sia comunque una porzione cospicua, in aumento rispetto alla settimana precedente (il dato al 7 Febbraio era di 378)."

Si legge ancora, "i comuni che hanno un elevato numero di casi ma con una prevalenza ancora inferiore all’1% sono Pianella, Brittoli, Picciano, Montesilvano, Elice, Carpineto della Nora e Corvara; - per quanto concerne i focolai, attualmente sono attivi 321 cluster, dei quali la quasi totalità sono di origine familiare (304 focolai, 94,7%)".

Sulla situazione ospedaliera del presidio dello “Spirito Santo”, "alla data odierna risultano occupati 276 posti letto da pazienti affetti da COVID 19; il numero di posti letto, quello suddetto rappresenta oltre un terzo della capienza di posti letto ospedalieri; vi è stato un incremento dei posti letto della unità operativa di rianimazione COVID19 da 26 a 34 e, alla data di redazione della presente relazione, né risultano occupati 32".

Sull'ordinanza si spiega che "in via strettamente prudenziale" si decide per "la sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole dell’infanzia, nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie di primo grado del territorio comunale, pubbliche e private, dal 17 febbraio 2021 al 28 febbraio 2021, "al fine di ridurre i momenti di contagio dei minori ricompresi nella fascia di età 3-12 anni che risultano tra i soggetti il cui indice di contagio è andato significativamente crescendo nell'ultima settimana".

Per gli stessi motivi, si rende prudente "interdire l’accesso e la fruizione di parchi, giardini e aree verdi".