Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 08 Marzo 2021 16:31

Montesilvano/blitz in via Rimini. Controlli Enel e ACA: posizioni irregolari e allacci abusivi

Scritto da Angela Curatolo

Elevata anche una sanzione Covid-19 dai Carabinieri.

Nella mattinata odierna, militari della Compagnia Carabinieri di Montesilvano e dei Carabinieri Forestali di Pescara, unitamente a personale Enel ed Aca, hanno svolto un servizio straordinario nel quartiere di via Rimini di Montesilvano.

Il personale Enel ha constatato la presenza di diverse posizioni irregolari per le quali sono in corso ulteriori accertamenti.

Il personale ACA ha individuato almeno 2 allacci abusivi ed una rottura dei sigilli su un contatore già con una limitazione per morosità.

Sono state identificate complessivamente 53 persone ed è stata elevata una sanzione Covid-19 ad un cittadino di Montesilvano che si trovava nel quartiere senza un giustificato motivo.

Il Capitano Luca La Verghetta della compagnia di Montesilvano, inoltre, ha fatto sapere che sono state attivate le procedure, al fine di verificare l'iscrizione all'albo nazionale, "Gestori ambientali" di alcune attività di recupero ferro, tale procedura è volta a verificare la liceità delle attività di raccolta rifiuti.

Il sindaco Ottavio De Martinis e il consigliere delegato alla sicurezza Marco Forconi esprimono grande soddisfazione per l’operazione di oggi effettuata dai carabinieri di Montesilvano.

"Ringrazio la compagnia dei carabinieri di Montesilvano, dei carabinieri forestali di Pescara - dice il sindaco De Martinis - e tutti coloro che si sono adoperati nella brillante operazione svolta questa mattina in via Rimini. Fin dal mio insediamento abbiamo operato per ristabilire la legalità a Montesilvano e nei mesi passati, grazie alla sinergia con tutte le forze dell’ordine del territorio, sono state interrotte numerose azioni illecite". "Il lavoro svolto dalle forze dell'ordine nell'ambito degli alloggi di edilizia residenziale pubblica a Montesilvano - afferma il consigliere Forconi - è tanto grande quanto encomiabile, frutto di una costante sinergia che rappresenta uno stimolo molto importante per la collaborazione con i residenti di via Rimini. La nostra città ha subìto solo un'occupazione abusiva in 18 mesi, sanata in pochissime settimane. Per le rimanenti, nonostante gli intoppi burocratici derivanti dall'emergenza epidemiologica, i procedimenti per sfratti e decadenze corrono ad ottimo ritmo nonostante il blocco degli atti esecutivi. Dare l'alloggio a chi spetta e chi ne ha bisogno, coloro che ritengono opportuno non rispettare le regole ne risponderanno davanti alla giustizia".

Ultima modifica il Lunedì, 08 Marzo 2021 18:32