Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Sabato, 20 Marzo 2021 12:22

Neve, freddo e instabilità.

Scritto da P.V.

Nel corso della giornata è previsto un graduale aumento della nuvolosità ad iniziare dal Teramano, dal Pescarese e nel Chietino, specie sulle zone pedecollinari, con precipitazioni sparse più probabili dal pomeriggio-sera.

Le previsioni del tempo di Giovanni De Palma - AbruzzoMeteo http://www.abruzzometeo.org

La nostra penisola è interessata dal transito di una perturbazione proveniente dal Mediterraneo occidentale che si dirige soprattutto verso le regioni meridionali e il Molise, anche se marginalmente interessa la nostra regione e le vicine Marche con precipitazioni sparse, più probabili sui settori appenninici. Lo spostamento della perturbazione sulle regioni meridionali favorirà, inoltre, un richiamo di masse d'aria molto fredda provenienti dall'Europa orientale e dai vicini Balcani che, tra stasera e la giornata di domenica, determinerà un nuovo calo delle temperature, venti in rinforzo e rovesci sparsi, nevosi anche a quote collinari, intorno ai 300-500 metri ma occasionalmente anche a quote lievemente inferiori, specie nel Teramano, nell'entroterra Pescarese e sulla Valle Peligna. Nevicate interesseranno nuovamente anche l'Aquilano tra stasera-notte e la mattinata di lunedì. Successivamente, alla base dei dati attuali, sulla nostra penisola e sul settore adriatico in particolare, giungerà un nuovo impulso di aria molto fredda proveniente dall'Europa orientale che, se confermato, darà luogo a nuovi fenomeni di instabilità, temperature in diminuzione e rovesci di neve fino a quote molto basse: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con precipitazioni sparse, più probabili sulla Marsica, sull'Alto Sangro (prevalentemente nevose) e nel Chietino, nevose al disopra dei 500-700 metri. Nel corso della giornata è previsto un graduale aumento della nuvolosità ad iniziare dal Teramano, dal Pescarese e nel Chietino, specie sulle zone pedecollinari, con precipitazioni sparse più probabili dal pomeriggio-sera. Impulsi di aria fredda favoriranno, infatti, addensamenti, rovesci e nevicate intorno ai 300-500 metri ma localmente anche a quote più basse nel Teramano, sulla Valle Peligna e, successivamente, nell'Aquilano, con venti dai quadranti nord-orientali in rinforzo entro domenica sera. Temperature: Stazionarie con valori al disotto delle medie stagionali. Da domenica è prevista una nuova generale diminuzione delle temperature. Venti: Deboli dai quadranti orientali, in rinforzo soprattutto nel corso della giornata di domenica. Mare: Poco mosso o localmente mosso con moto ondoso in aumento, specie nella giornata di domenica.

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
32376871