Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 09 Giugno 2021 17:14

Montesilvano, distretto sanitario nuovo pronto. Perchè non apre?

Scritto da Angela Curatolo
conferenza di questa mattina. conferenza di questa mattina.

Contratto d'affitto del vecchio distretto è agli sgoccioli o addirittura scaduto, sicuramente molto costoso. Questa mattina conferenza sul posto dei consiglieri comunali di opposizione di Montesilvano, pensionati e CGIL.

Il sollecito è partito dai pensionati preoccupati per il ritardo e i servizi del distretto di base, potrebbero essere inferiori rispetto a quelli previsti. Così spiega Antonio Saccone, consigliere comunale PD, presidente della commissione garanzia e vigilanza. Vogliono che tutti i servizi siano disponibili nel distretto sanitario di base nuovo, "sono stati spesi soldi pubblici, sono anni che i cittadini aspettano". Questa mattina sono state esposte dai consiglieri comunali di Montesilvano, pensionati e CGIL tutte le considerazioni del caso. Dopo 24 anni per costruirlo, pronto da tre anni, inaugurato, annunci ciclici d'apertura della struttura definitivamente e invece solo alcuni servizi del consultorio e i tamponi Covid sono disponibili.

Un riferimento sanitario, quello di Montesilvano, che coinvolge gran parte dell'entroterra vestino, Città Sant'Angelo, Moscufo, Cappelle sul Tavo, Pescara Nord, fa notare Salvatore Colangelo segretario CGIL locale. Afferma " è una vergogna". Chiederà un incontro al sindaco di Montesilvano, Ottavio De Martinis, alla direzione ASl, il segretario CGil di Pescara, Luca Ondifero, "perchè non è più possibile che la città non abbia un distretto sanitario che non sia degno".

"A prescindere dalle responsabilità, che ora non sono più importanti, l'obiettivo è aprire definitivamente il distretto, perchè è atteso, è nell'interesse del Comune e del cittadino", precisa Antonio Saccone.

Romina Di Costanzo ricorda che "sono anni che l'amministrazione rassicura i pensionati per l'apertura, dal 2016, il contratto è scaduto" del vecchio distretto.

Più pungente Paola Ballarini del M5s: "che passino dalle 'annunciazioni' alla concretezza, le amministrazioni che vivono di social e foto non danno nulla alla città. Comune, Als o Regione, non interessa, sono sempre fondi pubblici frutto delle nostre tasche che vengono utilizzati per produrre servizi alla città, bisogna agire". Inoltre spiega che è un "momento fondamentale" questo non solo per la Pandemia, è in corso "lo stravolgimento della medicina territoriale", è previsto un cambiamento della figura del medico, quindi il distretto gioca un ruolo fondamentale.