Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 24 Settembre 2021 15:38

L’Aquila e Pescara, manifestazioni no greenpass minori: "toni sempre più allarmanti"

Scritto da redenz

#NOGREENPASS #NONTOCCATEIMINORI manifestazione 25 settembre 2021 L’Aquila e Pescara, "pronti al lancio di una campagna giudiziaria frontale ed estesa per scuole e Università "

Pescara 24 settembre alle 19 alle 21, e da questo sabato in contemporanea anche a L’Aquila in Piazza Duomo così come a Pescara in Piazza della Rinascita.

"Oramai rappresentano una consuetudine le manifestazioni vespertine del sabato, contro il Green pass e l’ obbligo vaccinale sui minori, dei cittadini abruzzesi che domani manifesteranno anche all’Aquila e a Pescara così come a Roma. Le prossime iniziative in Abruzzo, senza simboli di partiti politici o associativi, uniti sotto il tricolore, sono previste domani [in contemporanea] a L’Aquila e Pescara, dalle ore 19 rispettivamente Piazza Duomo e in Piazza della Rinascita".

“Mentre in tutti i Paesi della comunità europea, per tornare alla normalitภsi fa dietro-front sul green pass, in Italia, sia la scuola, che l’Università, sono ripartite nel caos più assoluto. I genitori e gli studenti, ci segnalano comportamenti irregolari e atteggiamenti vessatori nei confronti degli alunni, del personale scolastico e universitario che non abbiano aderito al ricatto vaccinale. La situazione universitaria è persino peggiore di quella negli istituti scolastici. La responsabilità è da addebitarsi certamente a questo esecutivo che non retrocede dall’usare toni sempre più allarmanti nei confronti dei più deboli, creando confusione e paura, ma soprattutto anche di quei pochi Presidi e Rettori che per 'ostentare lealtà al regime' pretendono di trasformare i loro istituti in centri di rieducazione sanitaria e hub vaccinali [visto che talune scuole ambiscono inopinatamente adibire locali della scuola alla vaccinazione].”

Promette in una nota Nico LIBERATI, componente del gruppo permanente di lavoro, che organizza i sit-in ‘No Green pass’ in Abruzzo:

“Riteniamo sia i toni che i modi utilizzati da taluni Presidi e Rettori,a nostro parere, illegittimi. La nostra è posizione pacifica aperta al confronto, ma senza sconti verso coloro usino comportamenti e linguaggi sempre più grevi e irresponsabili. Siamo pronti al lancio di una campagna giudiziaria frontale ed estesa, di concerto tra Marche e Abruzzo. I gruppi #NOGREENPASS #NONTOCCATEIMINORI si stanno federando ovunque con grande velocità. Siamo sempre più forti e numerosi. Marche e Abruzzo sono già uniti nello sforzo di restituire piena agibilità sociale anche a “chi abbia deciso di non farsi vaccinare”.