Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

 
Giovedì, 21 Ottobre 2021 18:41

#antiquarioperungiorno all'Aurum di Pescara

Una mostra mercato di antiquariato all'Aurum tra tradizione e un.. #antiquarioperungiorno Sabato e domenica (23 e 24 ottobre) nello storico edificio dell’Aurum, tra i saloni interni e il cortile, si svolge per la prima volta una mostra-mercato di antiquariato che guarda verso il modernariato. Due giorni di arte, storia, collezionismo e passioni in uno degli edifici più iconici di Pescara.

La manifestazione è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di città, cui sono intervenuti il sindaco Carlo Masci, l’assessore alla Cultura Mariarita Paoni Saccone il patron dell’evento Gianni Brandozzi, uno dei più importanti promotori italiani nel campo dell’antiquariato e lo storico e collezionista Loris Di Giovanni. L’evento gode del patrocinio del Comune di Pescara, Assessorato alla Cultura, in collaborazione con Aurum – La fabbrica delle idee. Tra le vetrate del salone d'Annunzio si terrà dunque una mostra di antiquariato di pregio con opere importanti di grandi maestri dell’arte antica con quadri, sculture, mobili e ceramica. Nel cortile Michelucci l’esposizione sarà invece orientata verso il collezionismo tra Otto e Novecento: la faranno da padrone il vinile, libri d’arte, bijoux firmati, ceramica e tanto altro, un patrimonio di importante valore storico. Una rassegna che vede dunque il trionfo del “bello e della qualità” all’interno del suggestivo edificio Aurum, sinonimo di bellezza e di storia, motivo d’orgoglio per l’intera collettività pescarese. Per questa prima edizione saranno circa venticinque gli importanti antiquari italiani che proporranno i loro tesori di assoluta eccezione, tra oreficeria, ebanisteria, maiolica, ceramica, numismatica, cartografia, dipinti, arredi, mobili e sculture. Una presenza, quella dello storico e saggista Loris Di Giovanni, che non è passata inosservata, in quanto nella inedita veste di collezionista. Di Giovanni, collezionista sin da ragazzo soprattutto di libri antichi, citando Italo Calvino ne la Collezione di Sabbia, ricorda come: "Il fascino d'una collezione sta in quel tanto che rivela e in quel tanto che nasconde della spinta segreta che ha portato a crearla (...) Quell'oscura smania che spinge tanto a mettere insieme una collezione quanto a tenere un diario, cioè il bisogno di trasformare lo scorrere della propria esistenza in una serie d'oggetti salvati dalla dispersione..". Suo l'hastag lanciato su Facebook e divenuto presto virale: #antiquarioperungiorno, con il quale ripercorre tutte le fasi propedeutiche alla mostra, come ad esempio la scelta delle opere, le foto, la valutazione. Lo storico pianellese documenterà sulla sua pagina social anche la giornata di venerdì dedicata all'allestimento dello stand nella sala d'Annunzio ospite del collezionista e antiquario Nicola Palmieri di Vasto, ma anche e soprattutto la due giorni di sabato e domenica con foto, interviste e video per permettere a tutti di seguire questa prima grande mostra dell'antiquariato a Pescara.

Sabato e domenica saranno osservati i seguenti orari di apertura: dalle 10 alle 20, con ingresso libero e con green-pass. (in foto da sin a dx: Loris Di Giovanni, Mariarita Paoni Sacconi, Carlo Masci, Gianni Brandozzi)

chiacchiere da ape