Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Lunedì, 03 Gennaio 2022 12:29

Pescara, approvati 11 progetti milionari per la città

Scritto da A.C.

Approvati e finanziati gli 11 progetti proposti dal Comune di Pescara per usufruire dei contributi previsti dal decreto del Presidente dei ministri del 21 gennaio scorso per progetti di rigenerazione urbana dei capoluoghi di Provincia e città metropolitane che porteranno un ingente somma nelle casse comunali.

Pescara, 120 mila abitanti beneficerà di un finanziamento ricco.

Nella giornata del 30 dicembre il Capo del Dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero dell'interno di concerto con Il Capo del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato del Ministero dell'economia e delle finanze con Il Capo del Dipartimento per le opere pubbliche, le politiche abitative e urbane, le infrastrutture idriche e le risorse umane e strumentali del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile ha infatti approvato l’elenco dei progetti ammissibili.

“Il lavoro di sinergia degli uffici– dichiarano Vincenzo D’Incecco capogruppo Lega in Consiglio Comunale, Massimo Pastore presidente della commissione lavori pubblici, Marcello Antonelli presidente del consiglio comunale e tutto il gruppo consiliare – e la volontà di restituire a Pescara la sua autentica bellezza ci ha permesso di proporre interventi per migliorare la qualità del decoro urbano, del tessuto sociale e ambientale”.

I progetti riguardano la manutenzione per il riuso e rifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti, o del miglioramento delle stesse, con particolare riferimento allo sviluppo dei servizi sociali, culturali, educativi e didattici, la promozione di attività culturali e sportive e la mobilità sostenibile. In particolare, quattro sono gli interventi di manutenzione per il riuso e rifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti per fini sociali:

Riqualificazione energetica degli Edifici Erp di via Carlo Alberto dalla Chiesa comparto Nord (per un importo di 2.100.000,00 euro), riqualificazione energetica e miglioramento sismico degli edifici Erp di via Caduti per Servizio (2.900.000,00 euro), riqualificazione Borgo Marino Sud, Villaggio Alcyone e Piazza IV Novembre (2.000.000,00 euro) e recupero di una struttura di Via Valle Furci ai fini sociali dove dovrebbe essere realizzata una struttura per i padri separati fortemente voluta dal presidente della Commissione Politiche Sociali, Maria Rita Carota (350.000,00 euro).

Due quelli per la promozione di attività sportive ovvero sono previsti lavori di adeguamento alle normative vigenti in materia di sicurezza dello Stadio Adriatico “Giovanni Cornacchia”, dei campi “Adriano Flacco”, “Ettore D’Agostino” e “Rocco Febo” (importo complessivo 1.600.000,00), mentre saranno lavori di adeguamento alle normative Coni quelle per il Palazzetto dello Sport “Ciro Quaranta”, “Simona Cornacchia” e “Giovanni Paolo II” (1.500.000,00 euro complessivi). Sempre due gli interventi di manutenzione di strutture per la promozione di attività culturali con la riqualificazione del Waterfront Fluviale (3.800.000,00 euro) e quella di piazza Alessandrini e Media Museum (1.900.000,00 euro). Poi Il miglioramento con fine ambientale di via Valle Fuzzina, il recupero di Fonte Borea, il completamento del Parco Archeologico del Colle del Telegrafo e di un tratto di via del Circuito prevedono un investimento di 550.000 euro, mentre per gli interventi di mobilità sostenibile sono previsti 1.900.000,00 di euro complessivi per la riqualificazione del Lungomare Nord e Sud e di Piazza Sacro Cuore e Corso Umberto per 1.400.000,00.

Quasi due milioni per il Mediamuseum e Piazza Alessandrini

Carla Tiboni Presidente Fondazione Tiboni commenta la notizia.

"Il nuovo anno inizia con una bellissima notizia per la cultura. Il Ministero dell’Interno ha concesso al Comune di Pescara un finanziamento a fondo perduto per la riqualificazione ed urbanizzazione, tra gli altri, anche del Mediamuseum-Museo del Cinema e l’adiacente Piazza Alessandrini, progetto cui il Comune di Pescara e la Fondazione Tiboni avevano lavorato nella scorsa primavera. La riqualificazione dell’ex tribunale oggi Mediamuseum, nasce dal desiderio della città di Pescara di dedicare un luogo simbolo ad uno dei suoi cittadini più autorevoli Ennio Flaiano e si sposa con la necessità di ridisegnare il Mediamuseum dotandolo di un nuovo volto attraverso le più avanzate tecnologie digitali. Uno spazio rivolto ai giovani e a tutti coloro che vorranno avvicinare il mondo del cinema. La valorizzazione degli spazi espositivi si affianca al progetto di riqualificazione urbana della straordinaria piazza Alessandrini antistante. Un obiettivo ambizioso che permetterà alla nuova sede di diventare un luogo di incontro e di scambio culturale del capoluogo adriatico, che si candida così a diventare metà per appassionati e studiosi di cinema di tutto il mondo. Un ringraziamento va anche al senatore Luciano D’Alfonso che, attraverso il Prefetto Sgaraglia - capo degli affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno- ha perorato nel pieno rispetto delle procedure e della normativa vigente, la causa del Mediamuseum, quale punto di riferimento della vita culturale e sociale della realtà urbana di Pescara. "

Ultima modifica il Lunedì, 03 Gennaio 2022 12:47

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233016