Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Lunedì, 11 Aprile 2022 17:45

Pescara/Ferrhotel: via libera del Consiglio comunale al progetto definitivo dello studentato

Scritto da redenz

 Nuova vita per lo storico albergo dei ferrovieri, il cosiddetto Ferrhotel di Corso Vittorio Emanuele.

Il Consiglio comunale di Pescara, riunitosi questa mattina a Palazzo di città e presieduto da Marcello Antonelli, ha infatti approvato con 24 voti favorevoli e uno contrario, gli adeguamenti tecnici del progetto definitivo per la realizzazione, nel cuore del capoluogo, di una residenza per studenti universitari. Un progetto, illustrato in aula dall’assessore Luigi Albore Mascia, la cui idea originaria risale a qualche anno addietro ma che solo ora, a seguito dell’accelerazione delle procedure voluta e determinata dall’attuale amministrazione, si accinge a entrare nella sua fase esecutiva. La residenza per studenti prevede un investimento da 5.4 milioni di euro ed è il risultato della convenzione tra Regione, Comune e Adsu Chieti-Pescara (Azienda per il diritto allo studio universitario), che ha partecipato al bando del Ministero dell’Istruzione e gestirà lo studentato.

L’intervento preserva e recupera il manufatto originario, che affaccia sul Corso, e prevede la realizzazione di un secondo edificio retrostante il primo e prospiciente le aree di risulta. Complessivamente verranno realizzati 76 posti letto. L’immobile storico, sottoposto tra l’altro a vincolo della Soprintendenza, consta in progetto al piano terra di una hall di fronte al corpo scala originario, nel cui vano è stato inserito l’ascensore per l’accessibilità ai due piani superiori anche per i portatori di disabilità; sempre al piano terra troveranno spazio emeroteca, sala-giochi e caffetteria; al piano primo e secondo sono indicate in progetto camere da due o singoli posti letto per complessivi 20 ospiti per piano (totale di 40); saranno oggetto di rifacimento anche il sottotetto (da adibire a vano caldaia e ad altri servizi) e la stessa copertura, che sarà in legno lamellare. L’edificio nuovo retrostante (in cui sono dislocati ulteriori 36 posti letto) presenterà un significativo aspetto in termini di moderno design con l’impiego di componenti in acciaio e vetro all’ultimo livello (che contiene anche il volume della palestra).

Sull’affaccio verso la piazzetta interna, non essendovi un corridoio centrale, i vani previsti dal progetto saranno raggiungibili tramite un ballatoio di collegamento. La facciata verso nord sarà inoltre qualificata dalla presenza di un giardino verticale di grande bellezza che certamente valorizzerà l’edificio nel suo insieme. I locali interni alla nuova costruzione sono distribuiti in modo tale da prevedere, sulla sinistra del vano scala del pianoterra/primo piano, l’accesso alla sala-lettura e all’auditorium; dal piano secondo al quarto saranno realizzati gli alloggi; al piano quinto vi saranno la cucina e i servizi; al piano sesto palestra e accessi al “bosco” roof garden, e alla serra solare con vetrate perimetrali. Infine, va sottolineato come lo studentato risulti efficientato dal punto di vista energetico grazie alla presenza di pannelli fotovoltaici e di sistema solare-termico. Gli adeguamenti progettuali votati in aula hanno permesso, tra gli altri, di individuare soluzioni di viabilità e un’area di parcheggio a servizio dello studentato.

Secondo le previsioni, definito il progetto esecutivo con tutti i pareri di legge (la provincia dovrà pronunciarsi entro 30 giorni da oggi), l’Adsu dovrà procedere a indire la gara di appalto che verosimilmente nel prossimo autunno si concluderà. Esattamente un anno dopo è immaginabile, se non vi saranno impedimenti al momento da escludere, la conclusione dei lavori.Dopo decenni di attesa verrà meno dunque un elemento di degrado sul Corso Vittorio Emanuele, conservando il valore storico dell’immobile e nel contempo offrendo ai giovani che raggiungono Pescara per motivi di studio una collocazione moderna e funzionale. Un momento molto importante per la città che segna un altro deciso passo in avanti.

Nel corso del Consiglio, l’assessore alla Sicurezza Urbana e ai Servizi di Videosorveglianza Adelchi Sulpizio ha riferito, per quanto di competenza, sui gravi fatti che ieri hanno segnato a Pescara la Domenica delle Palme, con una sparatoria verificatasi all’interno di un esercizio commerciale di Piazza della Rinascita. Sulpizio ha affermato che è necessario scommettere ancor di più sull’implementazione dei sistemi di controllo del territorio, come già fatto con l’attivazione della Control-room presso il comando della Polizia Municipale; il componente l’Esecutivo ha inteso rivolgere alle forze di polizia e al Questore le felicitazioni dell’amministrazione "per la veloce conclusione delle indagini che hanno permesso di rintracciare e arrestare il responsabile del ferimento ai danni di un ragazzo di soli 23 anni".

Ultima modifica il Lunedì, 11 Aprile 2022 17:51

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743