Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Giovedì, 29 Settembre 2022 17:26

Cremlino. Domani annessione nuovi territori. Draghi: Italia non riconosce esito referendum.

Scritto da A.C.

Vladimir Putin prenderà parte domani al Cremlino alla cerimonia di firma dei trattati di adesione di nuovi territori ucraini alla Russia.

La cerimonia avverà al Cremlino alle 15 ora di Mosca, le 14 in Italia. Lo ha reso noto il portavoce presidenziale Dmitry Peskov. Il presidente russo i deputati della Duma di Stato al Cremlino. Secondo Mosca, le consultazioni hanno sancito la volontà delle popolazioni locali di aderire alla Federazione russa. I referendum però sono stati bollati come una 'farsa' dal mondo occidentale e Nato, Ue e Usa hanno già detto che non hanno alcuna intenzione di riconosceri.

L'Ue "non può accettare l'escalation" della guerra, condotta dalla Russia contro l'Ucraina con "pseudo referendum", mirati a "sottrarre territorio" a Kiev, e continue "minacce" di utilizzare armi nucleari. E' quanto ha detto la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen a Bruxelles a fianco dell'Alto Rappresentante Josep Borrell. "Siamo determinati a far sì che il Cremlino paghi per questa escalation. Per questo oggi, insieme, vi proponiamo un nuovo forte pacchetto di sanzioni contro la Russia", l'ottavo.

Draghi, Italia non riconosce esito referendum.

Proprio stamattina il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha assicurato al presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelenskyha che l'Italia non riconoscera' l'esito dei 'referenda' e ha confermato il continuo sostegno da parte del Governo italiano alle Autorita' e alla popolazione ucraina in tutti gli ambiti. I referendum "farsa" indetti dalla Russia nelle regione ucraine sotto il suo controllo "sono inutili e non cambiano la realtà. L'integrità territoriale dell'Ucraina sarà ripristinata. E la nostra reazione al riconoscimento da parte della Russia dei risultati sarà molto dura", questo quanto dichiarato dal presidente ucraino nel corso della telefonata con il premier Draghi, stando a una nota di Kiev.

Durante la telefonata, continua la nota, "le parti hanno anche espresso fiducia che l'Italia manterrà un alto livello di sostegno all'Ucraina anche dopo la formazione di un nuovo governo a seguito delle recenti elezioni". Kiev sottolinea inoltre come l'assistenza italiana sia "estremamente importante, in particolare, per la protezione dei cittadini e delle infrastrutture civili".

Anche gli Stati Uniti non riconoscono esito.

Gli Stati Uniti non riconosceranno "mai" le annessioni alla Russia delle regioni dell'Ucraina orientale, dopo referendum "illegali e illegittimi". Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, secondo cui, "sulla base delle nostre informazioni, ogni aspetto di questo processo referendario è stato prestabilito e orchestrato dal Cremlino".

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743