Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Mercoledì, 10 Maggio 2023 17:21

Italiani stressati come in pandemia: pesa soprattutto la condizione economica

Lo rileva l'Istituto Piepoli con lo 'Stressometro' che segna 55 su 100

Italiani stressati come in pandemia. Lo si legge su Adnkronos. Secondo lo 'Stressometro' realizzato dall’Istituto Piepoli per il Consiglio nazionale dell'Ordine degli psicologi (Cnop), il livello di stress, in una scala da 0 a 100, è pari a 55, pressoché identico ai valori registrati dal 2021, in piena emergenza Covid, a parte il picco raggiunto a inizio aprile di 2 anni fa, quando il valore è arrivato a 64. A stressare gli italiani non è più il coronavirus: rispetto agli ultimi anni, sono cambiate le fonti di ansia e preoccupazione. Pesa soprattutto la condizione economica, motivo di stress per il 24%. Seguono la salute fisica (14%), l’aumento dei prezzi e delle bollette (13%), la situazione lavorativa (13%), l’organizzazione famiglia-lavoro (9%) e la guerra tra Russia e Ucraina (6%). Così, secondo l'indagine realizzata dall’Istituto Piepoli per il Cnop, il 27% degli italiani manifesta un alto livello di stress, a fronte di un 22% "poco" o "per nulla" stressato.

chiacchiere da ape