Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

 
 
Martedì, 20 Febbraio 2024 17:11

Sensitivo Antheus: attenzione ai siti fantasma! Offrono magia gratis per creare dipendenza.

Indagine sul mondo della magia nel web. Il Mago Antheus consiglia: “invito a conoscere di persona il sensitivo da voi scelto, sempre”.

Il web è usato ormai quasi da tutti, per necessità, lavoro, utilità e comodità, rischia alla fine di diventare come un sonnifero che impigrisce e rallenta la vera socializzazione, quella tradizionale, di persona.

“Sono la maggior parte quelli che preferiscono comunicare tramite social piuttosto che darsi appuntamento nella piazzetta e stare insieme, passeggiare in una bella giornata di sole, sorridere, abbracciarsi, così qualcosa che è stato sempre naturale diventa complicato.” Il Sensitivo Antheus tiene a sottolineare: " desidero incontrare i clienti di persona, per mostrare chi sono e non nascondermi dietro la tastiera, per trasmettere al cliente la mia spiritualità: perché attraverso il web viene certamente penalizzata”.

Il mago Antheus, professionista dell’occulto, trenta anni di esperienza al servizio di chi soffre e cerca un concreto aiuto, conforto, esperto in amore, legature, magia nera, bianca, rossa, toglie il malocchio, riferisce una circostanza molto ricorrente per chi cerca aiuto alla 'cieca' nel web: “una mia cliente mi ha detto che era stata contattata da un sito di magia per un consulto, le avrebbero offerto sedute on line gratuite, lettura dei tarocchi e del pendolino. Così ho indagato osservando il sito e ho notato che non appariva nessun nome in particolare, erano tutti anonimi gli operatori, - prosegue il sensitivo Antheus - era un sito fantasma, senza il volto o il riferimento di qualcuno. Un sito di provenienza straniera irrintracciabile.”

Il mago Antheus, tiene molto a divulgare un allerta tra coloro che si rivolgono a questi siti, “per tante ragioni, che in questa sede non è opportuno elencare, posso confermare che si può incappare in situazioni che creano dei problemi sgradevoli e difficili da risolvere."

Mago Antheus, che cosa può succedere relazionandosi con questi siti?

“Offrono servizi gratuiti per creare una specie di dipendenza. una smania continua di consulto, cosa che è sbagliata, perché il Mago è una persona a cui rivolgersi quando c’è un problema e poi riflettere sul responso.”

Mago Antheus, perchè li definisce 'siti fantasma'?

“Le offerte celano, a volte, come è già successo, altri intenti ma non mi chieda in questa sede quali, grazie.”

Sensitivo Antheus, qual è il pericolo maggiore?

"Per curiosità o perché cercano un riferimento che manca nella loro vita, i minori possono rispondere a queste offerte o cercarli per un conforto. Un operatore serio nemmeno ci parla. Li respinge."

Mago Antheus, cosa propone per evitarlo?

"Sarò drastico ma sono del parere che fino a 18 anni i ragazzi dovrebbero avere accesso a internet solo con un codice genitore che ha la possibilità di controllare il percorso web. Inoltre i genitori devono essere presenti, seguire i ragazzi non certo l’AI! Hanno bisogno di punti di riferimento, solo i genitori possono assumere quel ruolo. Lo devono fare costantemente."

Mago Antheus, parla di censura?

"Si, per i minori dovrebbe esserci la censura oggi su internet. Non si affidano i ragazzi all’AI pensando che possa risolvere tutto. Ci vogliono sicuramente strutture, punti di riferimento nella comunità in cui si vive ma la grande responsabilità, il lavoro, sono in capo ai genitori ed è importante che trovino sempre il tempo per i figli."

Mago Antheus, in questo momento ci sono tanti problemi che allontano le persone, le famiglie. Quali sono i più urgenti?

"Eh, ci sono famiglie che dopo una vita di sacrifici devono andare avanti con 1200,00 euro al mese, se c'è poi un problema improvviso, un malattia, diventa davvero dura, impossibile vivere con dignità, e molti si sentono soli e abbandonati." 

Mago Antheus cosa può fare ognuno?

"Come cittadini appartenenti a una comunità, siamo chiamati a dare almeno conforto morale e non far sentire abbandonato l'altro. Sicuramente non essere indifferenti verso chi ha necessità. Specialmente se sono persone fragili. Con 1200,00 euro anche i giovani non riescono a costruire una vita propria con dignità e serenità. E poi ci sono le persone che non hanno nemmeno 1200,00 euro al mese e vanno avanti con tanta fatica, tra le storiche 'lacrime  e sangue'."

Mago Antheus, perché c’è poca solidarietà e collaborazione tra le persone, rispetto a prima, proprio oggi che c’è più bisogno?

"La paura di non farcela indebolisce, irrigidisce, rende gli individui come automi e fa chiudere verso gli altri. E poi, per quanto utili al lavoro, allo studio, diamo troppa energia personale ai cellulari, prendono energia costantemente che diamo di nostra spontanea volontà."

Mago Antheus che pensa dell’AI?

"Penso che dobbiamo privilegiare il contatto umano, sempre." 

Il Mago Antheus riceve in tutta Italia nei suoi studi di Bologna, Milano, Pescara e Bari.

chiacchiere da ape