Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Giovedì, 02 Maggio 2024 18:09

Regeni. Teste, lo 007 imputato partecipò alle indagini sulla morte di Giulio

emerso nel procedimento a carico di investigatori del Ros e dello Sco

Lo si apprende da Ansa. Nel sopralluogo effettuato il 10 febbraio del 2016 sul luogo dove venne trovato il corpo di Giulio Regeni dai due team investigativi, uno egiziano e l'altro italiano, era presente anche uno degli 007 imputato nel processo a Roma. E' quanto è emerso dall'audizione, nel procedimento a carico di quattro appartenenti alla National Security, degli investigatori del Ros e dello Sco. Nel corso dell'udienza davanti alla Corte d'Assise di Roma sono state mostrare le foto che ritraggono l'ufficiale Uhsam Helm presente al sopralluogo sulla strada che collega El Cairo con Alessandria. Secondo i testi l'imputato ha partecipato anche a quasi tutti gli incontri dei team investigativi nel corso delle indagini sul caso.

L'omicidio di Giulio Regeni venne commesso in Egitto tra gennaio e febbraio 2016. Giulio Regeni era un dottorando italiano dell'Università di Cambridge rapito a Il Cairo il 25 gennaio 2016, giorno del quinto anniversario delle proteste di piazza Tahrir, e ritrovato senza vita il 3 febbraio successivo nelle vicinanze di una prigione dei servizi segreti egiziani. Il corpo presentava evidenti segni di tortura, al punto che la madre lo riconobbe «dalla punta del naso».

 

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233016