Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Giovedì, 20 Giugno 2024 12:32

Montesilvano. Conteggi errati, Romina Di Costanzo esclusa dal Consiglio Comunale.

Lo annuncia la già consigliera comunale del PD sul social, tra i papaveri rossi.

"Grazie di cuore a tutti voi per il sostegno dimostrato in questa campagna elettorale. La democrazia è il rispetto delle regole ed in nome di essa ho accettato con serenità l'esito delle verifiche dei verbali da parte della Commissione Elettorale Centrale dal quale è emerso un solo voto di scarto che decreta il mio non rientro in Consigliere Comunale tra i banchi di opposizione. "

Inizia così il post sul social di Romina Di Costanzo attivista e già consigliera comunale a Montesilvano, che in un primo conteggio  era eletta in consiglio comunale e solo ora la scoperta che c'è stato un errore.

"Queste sono le regole democratiche, e come tali, le rispetto con deferenza e integrità. Auguro buon lavoro a tutto il Consiglio Comunale e alla nuova squadra, con la speranza che possa continuare il nostro operato con lo stesso impegno e rispetto verso la comunità che rappresentiamo. Il mio rimpianto non risiede tanto nel non poter proseguire il mio percorso personale, quanto piuttosto nella consapevolezza di non poter più servire coloro che hanno creduto in me, condividendo e sostenendo le mie battaglie. Tuttavia, il vostro sostegno resterà per me una fonte inesauribile di ispirazione e motivazione. Spero vivamente che le idee e i valori per i quali ho combattuto continueranno a vivere e a prosperare, indipendentemente dalle singole persone che le porteranno avanti."

Nei 5 anni di consiliatura ha portato davanti all'assise molte mozioni, interrogazioni, soprattutto a garanzia del patrimonio arborio, del verde, sulla gestione delle criticità in città. Importante è  il faro che costantemente ha puntato sulla ex discarica sul Saline. Sua è la mozione sulla Duna della cala di Ulisse, adagiata sulla spiaggia, affinchè divenga monumento naturale, votata ma non ancora perimetrata. Durante queste elezioni i suoi manifesti sono stati vandalizzati, come lei stessa ha denunciato.

 Conclude con una frase storica di Falcone, "Gli uomini passano, le idee restano e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini! (G. Falcone) E come i papaveri che al vento ondeggiano e non si piegano, come sempre io esisto e resisto!"

Ultima modifica il Giovedì, 20 Giugno 2024 12:52

chiacchiere da ape