Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Giovedì, 22 Settembre 2016 12:48

Vacanza autunnale ai laghi in Abruzzo

Scritto da Red En
un momento di relax sui laghi abruzzesi un momento di relax sui laghi abruzzesi

Il periodo è uno dei più affascinanti dell'anno. L'estate è appena terminata e l'autunno apre le porte a giornate ricche di colori e di cambiamenti faunistici.

 

Il turismo cala sensibilmente e scegliere di organizzare una vacanza in questo periodo può essere un modo per osservare con occhi diversi luoghi spesso troppo affollati.


L'Italia offre innumerevoli opportunità di questo tipo, tra le tante spicca la regione Abruzzo, una delle regioni più ricche di storia e di verde d'Europa. Con il suo 36,3% di territorio protetto infatti si colloca ai vertici della classifica europea delle zone più incontaminate del continente.
Borghi, paesi antichi ricchi di tradizioni e storie centenari, sono immersi in ambienti incontaminati circondati da un numero elevato di piccoli specchi d'acqua che rendono il tutto ancora più affascinante.


Tra questi troviamo il Lago di Barrea, che con la sua quota di 973 metri sopra il livello del mare risulta uno dei più alti di tutto l'Appennino. Molto frequentato è anche il Lago di Scanno, che deve la sua fama per le montagne di alta quota, picchi oltre i 2000 metri, che lo circondano. Diverse qui sono le possibilità di escursioni partendo dal livello del lago fino a poterlo ammirare dall'alto restandone ammagliati.


Ai piedi del Gran Sasso d'Italia si può poi ammirare il Lago di Penne, nome che deriva dal borgo poco distante. Anche qui numerose le possibilità di passeggiate ed escursioni per i più o meno esperti ed esigenti. Da segnalare il caratteristico giro del Lago, non particolarmente impegnativo, adatto alle famiglie e proprio per questo molto apprezzato.


Per gli appassionati di pesca questi laghi potrebbero diventare una tappa fissa per le successive vacanze in centro Italia. Numerosi di questi infatti offrono la possibilità di praticare l'attività della pesca sportiva, diventata piuttosto praticata negli ultimi anni. Questo sport prevede l'utilizzo di sole canne da pesca, senza far uso di reti o imbarcazioni. E' una sorta di continuo perfezionamento del dettaglio in cui il pescatore cerca di affinare la propria tecnica per raggiungere l'obiettivo. A differenza della pesca 'tradizionale', la pesca sportiva non punta alla cattura del pesce per poi essere consumato a tavola ma si incentra su tutti gli accorgimenti necessari a raccoglierne il più possibile per poi, la maggior parte delle volte, liberarli di nuovo nel loro habitat. L'attrezzatura quindi non è solo un accessorio ma uno strumento necessario per chi intende praticare questo sport: a tale proposito articoli come questo sui mulinelli carpfishing, che troviamo sul sito di Sportit.com, possono essere utili per chi decidesse durante l'autunno di provare un'alternativa alla pesca classica.

Continuando il tour dei laghi abruzzesi troviamo il Lago di Scanno, incredibilmente affascinante. Qui, facendo una breve escursione si potrà visitare l'antico borgo dove il tempo sembra ormai essersi da tempo arrestato. Da segnalare poi il Lago di Bomba dove pace e tranquillità a diretto contatto con la natura saranno due sensazioni predominanti.

A pochi chilometri da qui è poi possibile ammirare le cascate naturali, alte più di 200 metri. Queste, le Cascate del Verde risultano essere niente meno che le cascate naturali più alte di tutta Italia. La pace e i colori caldi autunnali renderanno questi ambienti ancora più avvolgenti e rilassanti.

Ultima modifica il Venerdì, 28 Ottobre 2016 18:51

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743