Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 01 Marzo 2017 15:53

Montesilvano/900mila euro pattinodromo. Cilli a Di Marco “torni a fare il sindaco di Abbateggio”

Scritto da di A.C.
Nella foto, progetto, Cilli e Di Marco Nella foto, progetto, Cilli e Di Marco

“Oggi: Provincia di Pescara inutile”, in una nota Aurelio Cilli, ex assessore provinciale punta il dito contro Di Marco “si dimetta!”

 

"Il Governo ci ha obbligati" autorizzando prelievi forzosi per il bilancio su soldi disponibili per le opere. Alternativa? Il dissesto. “Caro 'Presidente' Antonio Di Marco, la sua risposta mi lascia molto amareggiato.” Così commenta l'ex assessore provinciale Aurelio Cilli, la risposta dell'attuale governatore provinciale sui 900mila euro in cassa pronti per il pattinodromo, finiti nel “ prelievo forzoso per il bilancio”.

"Lei è il Presidente della Provincia di Pescara e se non è in grado di far fronte alle responsabilità che questo comporta sarebbe corretto e sicuramente ampiamente apprezzato che si dimettesse lasciando ad altri il compito di risolvere le innumerevoli e delicate problematiche che stanno nascendo sul territorio e a cui l’Ente Provincia è chiamato a rispondere (scuole superiori, strade provinciali, etc…). “ Parte con l'affondo Cilli “Essere Presidente di una Provincia non significa solo avere un titolo altisonante, significa trovare soluzioni per far sì che il proprio territorio cresca e si sviluppi.” Lex assessore al turismo poi rimarca: “La Giunta di cui facevo parte, guidata dal presidente Guerino Testa, ha, con impegno e soddisfazione, ottenuto denaro pubblico vincolato ad un intervento di grande rilievo e già speso parte di esso per una progettazione operativa; in questo modo anche quel denaro andrebbe sprecato.”

Punta il dito così il politico montesilvanese contro il presidente: “Se lei non è in grado di far riparare la strumentazione occorrente per far fronte alle previste calamità naturali, se lei non è in grado in due anni di indire una gara di appalto anche quando ci sono i soldi in cassa vincolati, dando enorme beneficio al territorio che ha bisogno di un’iniezione di fiducia e di speranza, forse è meglio che con serietà e senso di responsabilità, torni a fare il Sindaco del suo piccolo Comune, cosa che le riusciva assai bene.”